Porto, tra venti giorni nuova riunione al ministero

La nota di Filt Cgil, Fit Cisl e Coordinamento Sul dopo l'incontro di oggi a cui ha partecipato il Sottosegretario Rixi con delega ai Porti

Edoardo Rixi
Edoardo Rixi

Riceviamo e pubblichiamo:
A seguito dello sciopero dello scorso agosto si era ottenuta una convocazione Ministeriale che oggi ha trovato seguito.

Convocati Cgil Cisl Sul ed invitati anche Ugl e Uil, alla presenza del Sottosegretario Rixi con delega ai Porti e del Vice Capo di Gabinetto dott.ssa Di Matteo, presenti anche il prefetto di Reggio Calabria e i vertici di Contship e di Mct.

British Scrivici Ape maia Dolce aroma

Le organizzazioni Cgil, Cisl e Sul che hanno proclamato lo stato di agitazione con specifiche motivazioni alla base dello sciopero hanno ribadito tali motivazioni, ostacoli che ci vedono distanti e ampiamente in contrasto con MCT.

Di seguito la nostra posizione e gli argomenti che abbiamo trattato:

1) assunzioni dall’agenzia senza jobs act a tutele crescenti, bensì con art. 18 L. 300/70 con i diritti precedentemente maturati.

2) investimenti disattesi da parte di Mct che avrebbero consentito di ridurre il numero dei licenziati e volumi promessi da MSC ma mai consolidati, ciò in completa distonia con quanto deciso e firmato da loro stessi negli accordi sottoscritti a Roma prima dei licenziamenti.

3) stallo dei collocati in agenzia a distanza ormai di 14 dei 36 mesi di durata complessiva, non è stata elargita infatti ne un’ora di lavoro ne un’ora di formazione.

4) trasformazione dell’Agenzia in art. 17 L. 84/94 e quindi stabilizzazione dopo i tre anni.

5) disaccordo sull’applicazione dell’art. 17 L. 223/91 in merito al quale l’azienda dopo aver già licenziato 380 lavoratori più di un anno fa si permette pure il lusso per ogni reintegro disposto dal giudice di licenziare un altro lavoratore.

L’Azienda dal canto suo ha saputo parlare sempre e solo di assenteismo dichiarando problema principale che non consentirebbe l’aumento dei volumi.

Il sottosegretario ha ascoltato le nostre singole posizioni e si è preso 20 giorni di tempo per esaminare tutta la documentazione e capire quali sono gli impegni non mantenuti dalle società e cosa fare per risolvere le problematiche attuali, coinvolgendo anche la Regione Calabria.

Tra 20 giorni quindi il nuovo incontro in cui l’Azienda dovrà fornire delle risposte a noi e al Governo per il tramite del Ministero delle infrastrutture che oltre a volerci vedere chiaro, per quella data fornirà dei riscontri fattivi.

Ribadiamo che se oggi si è discusso di questi argomenti al Ministero è perché sono stati fatti passaggi ufficiali nelle sedi opportune e non chiacchiere da bar con messaggi fuorvianti riportati ai lavoratori da chi in realtà non ha speso un solo rigo su queste problematiche.

Qualcosa si muove a dimostrazione che la lotta serve e uniti si portano risultati.

Filt Cgil. Fit Cisl Coordinamento Sul.

The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab