Porto: Raggiunto l’accordo tra trasportatori e spedizionieri

0
257

Riceviamo e pubblichiamo:

Si sono incontrate ieri, presso la sede dell’Autorità Portuale di Gioia Tauro, le delegazioni degli autotrasportatori che lavorano con il Porto, associate all’ASTRA (UNITAI/Conftrasporto), e quella degli Spedizionieri,  per  discutere della problematica relativa ai costi minimi da riconoscere al trasporto dei contenitori.

Dopo approfondito esame della situazione venutasi a creare a seguito dell’astensione dai servizi degli autotrasportatori negli ultimi giorni ed in considerazione del particolare momento vissuto dal porto di Gioia Tauro, dovuto alla scelta di molte Compagnie di Navigazione di abbandonare lo scalo gioiese a favore di alti  porti del Centro e Sud Italia, le parti hanno convenuto di regolare i propri rapporti commerciali nel maggiore rispetto della normativa sui costi minimi di esercizio.

Al riguardo tutti i trasportatori di contenitori applicheranno nei confronti della loro clientela e sino al 31 dicembre 2011 i costi minimi previsti dall’Osservatorio per l’autotrasporto, come formalizzati dal Decreto Dirigenziale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 22 novembre 2011, per i veicoli di massa superiore a 26 tonnellate.

Dal 1° gennaio del prossimo anno verranno comunque applicati i costi di esercizio previsti per tali veicoli, in attesa della conclusione del possibile accordo volontario per il settore del trasporto dei containers.

Le parti hanno inoltre convenuto, in piena sintonia, di effettuare incontri periodici al fine di migliorare i loro rapporti commerciali, la qualità dei loro servizi e incrementare i traffici del Porto di Gioia Tauro, sia in termini di volumi che di introiti ed occupazione per l’intero scalo portuale.

Gioia Tauro,  6 dicembre 2011

Ufficio Stampa Conftrasporto