HomeLavoroPorto: il ministero prende impegni in cambio della riduzione della cassa integrazione

Porto: il ministero prende impegni in cambio della riduzione della cassa integrazione

Pubblicato il

ROMA – Il governo si è impegnato a promuovere misure a sostegno dell’attività di transhipment e ad abbattere le tasse di ancoraggio a patto che Mct presenti un piano industriale in grado di ridurre la cassa integrazione. Questo è ciò che è emerso ieri pomeriggio dai due incontri che si sono svolti al ministero delle infrastrutture per discutere del futuro del Porto di Gioia Tauro.

L’appuntamento ministeriale è stato fissato dopo che la scorsa settimana i lavoratori hanno bloccato lo scalo gioiese per circa due giorni.

L’unità sindacale raggiunta in occasione dello sciopero del 30 ottobre è durata poco e ieri pomeriggio ci sono stati due tavoli separati, uno con Cgil, Cisl e Uil e l’altro con Sul e Ugl.

All’incontro hanno partecipato anche i rappresentanti della Regione, del comune di Gioia Tauro e dell’Autorità Portuale.

“Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – si legge in un comunicato stampa diffuso al termine della riunione – è impegnato per il rilancio del porto di Gioia Tauro e per affrontare le criticità presenti attinenti ai livelli di produttività e sviluppo del porto nonché occupazionali, in relazione anche alle scadenze previste per luglio 2016 (cassa integrazione straordinaria)”.

“Dopo le valutazioni espresse dalle parti presenti – prosegue la nota del Mit – la Regione Calabria e l’Autorità portuale hanno illustrato gli interventi e le misure in atto. Il Ministero assume l’impegno, nell’ambito del Piano Strategico Nazionale della Portualità e della Logistica, ad attivare le misure necessarie a rilanciare la competitività del porto di Gioia Tauro”.

In particolare, il Ministero “si fa carico di istituire un tavolo tra le istituzioni per un confronto diretto con il terminalista del porto, al fine di creare condizioni tali da consentire un aumento dei volumi di produzione, con l’obiettivo di ridurre l’attuale regime di cassa integrazione”.

Ultimi Articoli

Comizi a Gioia Tauro: Mariarosaria Russo apre “in bellezza”

Il percorso verso le elezioni amministrative 2024 della Città di Gioia Tauro è ormai...

Blitz dei carabinieri alla Tonnara di Palmi: sequestrati 15 chili di pesce avariato pronto per essere venduto

Elevate sanzioni per più di seimila euro a carico degli ambulanti

Camera Minorile di Palmi si avvia alla conclusione il progetto di educazione alla legalità

Importante progetto dedicato alle devianze minorili, che ha coinvolto diversi soggetti istituzionali e imprenditori locali

Taurianova, la biblioteca Renda riapre le porte

Riapre le porte, dopo sette anni di chiusura, la biblioteca comunale Antonio Renda -...

Agostinelli a Roma promuove il porto di Gioia Tauro: «È l’alfiere della portualità italiana»

l presidente dell’Autorità di sistema portuale dei mari Tirreno meridionale e Ionio ha partecipato al convegno intitolato “Mediterraneo e nuove sfide – Storia, cultura e sviluppo”

Autorizzato l’adeguamento tecnico funzionale al Piano regolatore al Porto di Gioia

Offrirà una maggiore e uniforme profondità dei fondali lungo l’intero canale

Let Expo, Agostinelli: «Le risposte alle crisi sono gli investimenti che sostengono lo scalo di Gioia Tauro»

Il presidente dell'Autorità di Sistema portuale ha preso parte all’evento fieristico dedicato alla mobilità ecosostenibile, in corso a Verona