Polistena, atto vandalico all’Anpi: la condanna della Cgil della Piana

«Vicini a tutti gli iscritti colpiti dal grave gesto»

0
192

«Le scriventi OO. SS. di categoria Spi Regionale e Spi del Comprensorio di Gioia Tauro unitamente alla CGIL della Piana, condannano fermamente il grave atto perpetrato nei confronti dell’ANPI di Polistena».

È quanto afferma la segretaria generale della Cgil della Piana, Celeste Logiacco, assieme alle segreterie generali Spi.

«Tale atto, che suscita sdegno e preoccupazione, ha colpito non solo l’ANPI, ma l’intera comunità pianigiana impegnata in una complicata opera di riscatto sociale e civile al quale il territorio provinciale ambisce.

Le scriventi OO.SS. esprimono solidarietà all’ ANPI per i danni e le ruberie subite, manifestando la propria vicinanza a tutti gli iscritti colpiti dal grave gesto.

Diverse sono state le battaglie condotte dall’ANPI di Polistena, che, pur operando in un contesto territoriale difficile, si è da sempre distinta per dinamismo e capacità oltre che per le coraggiose ed impegnative sfide a difesa della legalità.

Auspichiamo pertanto la rapida individuazione di chi si è macchiato di tale gesto, per tutelare l’ANPI e i propri iscritti, garantendo loro la tranquillità necessaria a continuare ad operare, consapevoli che nessuna minaccia potrà mai inclinare l’esempio positivo che ogni giorno lì vede impegnati.

A tutti loro va il nostro appello a continuare nel loro impegno, affinché si possa dare prova che esiste una Piana, una Calabria diversa e soprattutto franca da influenze e da pressioni delle organizzazioni criminose che tentano di condizionare la vita alla stragrande maggioranza dei cittadini calabresi onesti».