Polisena (Psi): “Matteotti vero oppositore del fascismo”

Il ricordo del Coordinatore del Psi nel centenario della sua barbara uccisione

0
72

Il ricordo della figura del grande esponente socialista Giacomo Matteotti, ricorrendo il centenario del suo assassinio per mano fascista, è stato ripreso dal Coordinatore del Partito Socialista Italiano Aldo Polisena che con una nota ha esplicitato il pensiero dello statista di Fratta Polsesine ritenuto “vero oppositore del regime fascista”. “La lettura dell’ultimo discorso di Giacomo Matteotti alla Camera dei Deputati nel quale denuncia le violenze fasciste nel corso delle elezioni politiche del 1924 letto dall’attore Alessandro Preziosi è di grande attualità e ci invita a contrastare ogni forma di potere egemonico che tenta di imporre scelte assurde come la legge sull’autonomia differenziata e sulla riforma della Costituzione al fine di far approvare la legge sul premierato” ha riflettuto Polisena che – ricordando le parole su Matteotti di Leo Valiani, figura storica dell’antifascismo – ha rafforzato il pensiero espresso dal Presidente Mattarella chiarendo che  “con il suo sacrificio ha posto il primo mattone per la caduta del fascismo e la nascita dello Stato repubblicano”.  Un ulteriore passaggio Polisena lo ha riservato alla gestione della cosa pubblica che, secondo gli ideali socialisti condensati in Matteotti, passava attraverso l’educazione nei Consigli comunali e nelle Amministrazioni provinciali “specie oggi quando assistiamo, spesso impotenti, ad una gestione del potere pubblico in modo autoritario e autoreferenziale”.