Passaggio delle Consegne del Rotary Club di Palmi: Sofia Ciappina è la nuova Presidente

Subentra a Ferdinando Perelli

0
362

Si è svolta la tradizionale cerimonia dello Scambio delle Consegne dello storico Rotary Club di Palmi, giunto alla soglia del sessantesimo anno dalla sua fondazione. La nuova presidente del Club è la dott. Sofia Ciappina, che ha ricevuto il collare presidenziale dall’avv. Ferdinando Perelli, presidente uscente.

La cerimonia, svoltasi online a causa delle restrizioni dovute alle misure di contenimento del COVID-19, è stata molto partecipata, sia dai numerosi soci, sia dalle Autorità rotariane, tra cui gli Assistenti dei Governatori, i past Governatori, la Formatrice distrettuale, il Segretario distrettuale, la Presidente del Rotaract Club,la Presidente dell’Interact Club, i Presidenti di altri Club Rotariani della provincia, i Presidenti di Associazioni e di Club attivi sul territorio di Palmi.

Il presidente uscente, nel suo discorso, ha ripercorso le tappe salienti del proprio mandato, ha ricordato i services e le attività realizzate nel biennio, prima di cedere il collare alla nuova presidente e a procedere al tradizionale scambio delle spille.

La presidente Sofia Ciappina ha illustrato il programma relativo alle attività che il Club intende realizzare nel biennio 2020-2022, soffermandosi prima con una riflessione sulle difficoltà sorte in seguito alla pandemia da coronavirus, sottolineando come “da tutto ciò si possono trarre alcuni importanti insegnamenti: abbiamo visto il nuovo volto di antichi bisogni e abbiamo certamente compreso come “Insieme possiamo fare tanto e i Club Rotary Italiani ne hanno dato ampia dimostrazione donando €1.300.000 in presidi sanitari e beni di prima necessità. Quindi è facile comprendere quali siano le potenzialità che tutti i soci possono raggiungere lavorando insieme”. Per tali ragioni, ha continuato la dott. Ciappina, sarà importante “valorizzare ogni singolo socio”.  Accennando alle attività in programmazione, la Presidente ha illustrato i destinatari dei service, dedicati a soggetti di età differenti, alle persone con disabilità, alla legalità, alla valorizzazione del patrimonio culturale e del territorio, alla tutela ambientale. “Abbiamo avuto la fortuna di nascere e vivere in uno dei luoghi tra i più belli al mondo – ha enfatizzato la presidente –  è nostro dovere impegnarci a mantenere e migliorare ciò che ci è stato lasciato dai nostri avi e donarlo ancora più bello per coloro che verranno dopo di noi. Saremo propositivi nei confronti delle Istituzioni, in particolare sul tema della Sanità, così da riappropriarci del ruolo sociale che deve essere proprio del nostro Sodalizio”.

La  Presidente ha ribadito l’impegno e la cura per le nuove generazioni: “Il futuro inizia oggi, raccoglieremo domani i frutti di ciò che abbiamo seminato; ha poi espresso l’importanza di  “Puntare verso l’alto con le radici ben piantate a terra: non si può avere futuro se non si trae insegnamento dal passato e dalle persone più sagge di noi perché “i  giovani vanno veloci ma gli anziani (saggi) conoscono la strada”.

Sofia Ciappina, dopo aver ringraziato il presidente uscente per il lavoro svolto, ha presentato la sua squadra. 

Ha, altresì, invitato tutti i partecipanti al prossimo appuntamento organizzato dal Club, primo del suo mandato, dal titolo i “75 anni di partnership Rotary-Nazioni Unite”, in cui Alberto Cecchini, Rappresentante del Rotary International presso le Agenzie delle Nazioni Unite FAO, WFP e IFAD terrà la relazione principale; concluderà l’incontro il Governatore del Rotary Distretto 2100, Massimo Franco.

A conclusione del discorso della Presidente, vi è stato l’intervento della formatrice distrettuale, Maria Pia Porcino, che ha poi ceduto la parola ad Antonio Luvarà, assistente del Governatore, che ha chiuso la cerimonia.