Palmi, si è chiusa la seconda mostra micologica dell’Istituto Agrario

"I funghi: patrimonio della nostra terra" è il titolo della mostra che ha preso il via la mattina di sabato con una sessione di raccolta

Si è chiusa oggi la seconda edizione della mostra micologica organizzata dal Istituto Tecnico Agrario Einaudi di Palmi.

L’iniziativa si è svolta in tre diverse giornate ed è nata dalla collaborazione tra la scuola palmese, guidata dalla dirigente Laura Laurendi e diverse realtà del territorio: il gruppo micologico ambientale e culturale “Domenico Gioffrè” di Rizziconi, l’associazione micologica Bresadola, la confederazione micologica calabrese e l’Università Mediterranea.

“I funghi: patrimonio della nostra terra” è il titolo della mostra che ha preso il via la mattina di sabato con una sessione di raccolta funghi.

Alle 15 è stato consegnato nei locali della scuola il materiale raccolto e dopo una accurata classificazione dei funghi è stata allestista la mostra.

La domenica è stata interamente dedicata all’approfondimento del settore micologico e la mostra è rimasta aperta dalla 10 alle 19.

I docenti e gli studenti dell’Istituto agrario hanno ospitato tra gli altri una delegazione del gruppo foto amatori gioiesi che hanno dedicato tantissimi scatti all’evento e hanno approfittato dell’occasione per conoscere e visitare l’azienda agraria che, con svariati ettari di terreni coltivati a vigneto, uliveto e frutteto produce marmellate, olio di oliva e vino di qualità.

L’ultimo giorno della mostra è stata invece dedicata alla visita dei ragazzi delle altre scuole della città.

L’edizione 2018 ha confermato il successo della prima edizione ed ha permesso a molte persone di approfondire le proprie conoscenze in campo micologico.