“Impossibile rinviare l’adeguamento della Casa della Cultura”

Il sindaco questa mattina ha annunciato l'avvio dei lavori di manutenzione del polo culturale e del Teatro all'Aperto. Perelli (assessore): "L'associazione non era autorizzata a svolgere le manifestazioni"

Il manifesto con gli spettacoli della stagione invernale

Era la notizia che Palmi tutta aspettava da anni: la Casa della Cultura sarà sottoposta ad una manutenzione straordinaria e all’adeguamento del patrimonio culturale. Peccato sia giunta nel momento sbagliato, e da notizia sia diventata oggetto di attacchi all’amministrazione comunale.

Sì, perché proprio oggi, 10 Gennaio, la Casa della Cultura “Leonida Repaci” avrebbe dovuto ospitare uno degli spettacoli in cartellone della stagione teatrale promossa dall’Associazione Amici della Musica “Nicola Manfroce”, Il Lago dei Cigni del Balletto La Classique di Mosca, ma l’evento, causa lavori di adeguamento e manutenzione, è stato annullato.

Andiamo con ordine.

A Dicembre l’Associazione, presieduta da Antonio Gargano, ha reso noto il cartellone della stagione invernale, con spettacoli in programmazione da Dicembre 2017 ad Aprile 2018. Location degli eventi, proprio la Casa della Cultura.

Questa mattina, attraverso una nota stampa, l’amministrazione comunale ha annunciato l’intenzione di voler intervenire sulla struttura, per adeguarla “a seguito di diversi solleciti pervenuti anche dalla Prefettura”, ha spiegato al telefono l’assessore Raffaele Perelli.

«Quest’amministrazione avvia un piano di manutenzione e adeguamento del patrimonio culturale soggetto a qualunque flusso di pubblico in particolare la Casa della Cultura “Leonida Repaci”, il teatro all’aperto località Motta con i locali adiacenti ad esso – si legge nella nota stampa diramata questa mattina – partendo, da subito, con un piano di manutenzione e verifiche dei DPI, delle vie di fuga e di tutti i sistemi di sicurezza. Inoltre è ferma intenzione dell’Ente avviare un piano a lungo termine di adeguamento sismico delle strutture».

«Pur consapevole dei disagi che tutto ciò può arrecare allo svolgimento dei servizi che fino ad oggi sono stati effettuati, senza una reale verifica dei presupposti, per la sicurezza del pubblico e delle stesse strutture riconosciute come patrimonio inestimabile per la città, desideriamo eseguire tutto quanto prescritto dalle normative vigenti in materia, per una reale tutela dei cittadini e dei fruitori in genere», prosegue la nota dell’amministrazione comunale.

Non solo la Casa della Cultura, ma anche il Teatro all’aperto ed i locali annessi, saranno oggetto di interventi di manutenzione straordinaria, e questa di per sé è una buona notizia, perché la prima è struttura obsoleta, priva di vie di fuga, senza alcuna logica espositiva, senza alcun piano antincendio. Il Teatro, invece, pur essendo nuovo, raramente è stato utilizzato degnamente, ed i locali annessi, che potrebbero essere utilizzati per manifestazioni culturali al chiuso, versano in pessime condizioni, preda della muffa e dell’umidità.

Ma la coincidenza dell’avvio dei lavori nelle strutture con l’inizio della stagione teatrale, ha scatenato l’indignazione di gran parte dei palmesi, che si chiedono come mai fino a pochi giorni fa la Casa della Cultura fosse accessibile, come mai abbia ospitato altri spettacoli, e a partire da oggi non lo sia più.

«Non si tratta di un dispetto a nessuno, né all’Associazione né alla città – ha spiegato Perelli – Dovevamo intervenire, le relazioni dei tecnici parlano chiaro: la Casa della Cultura non è agibile ed ospitare spettacoli di quella caratura senza un piano d’evacuazione, senza vie di fughe, senza impianto antincendio, equivale a correre un rischio enorme. Gli spettacoli che in quest’ultimo mese abbiamo ospitato – continua l’assessore – non prevedevano l’utilizzo di camerini, né una massiccia organizzazione».

Ma perché, allora, non chiedere già dal mese scorso all’Associazione di interrompere la stagione teatrale, anziché farlo il giorno dello spettacolo? Perché, spiega ancora l’assessore Perelli, «noi non abbiamo autorizzato l’Associazione a svolgere la stagione teatrale alla Casa della Cultura. La richiesta iniziale degli Amici della Musica, risalente a diversi mesi fa, era di utilizzo del cine-teatro “Manfroce”, il quale ad oggi non è ancora pronto. Ci hanno chiesto, a voce, di poter utilizzare la Casa della Cultura, ma non vi è stata alcuna nostra autorizzazione».

La necessità di adeguare dei locali, fuori norma ed obsoleti, si scontra dunque con l’opportunità di dare a Palmi, che da sempre i palmesi riconoscono quale città della cultura, una manifestazione culturale di alto livello

 

«Ribadendo, in conclusione, che per questa amministrazione il rispetto della normativa vigente e la tutela dell’incolumità pubblica riveste priorità assoluta e proprio in considerazione dell’imminente avvio dei lavori di adeguamento necessari non altrimenti procrastinabili o derogabili, dopo decenni d’inerzia, si dispone la sospensione della realizzazione di qualsiasi tipo di evento presso i locali della casa della cultura e del teatro in località Motta», termina la nota.                           

The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab

p2man
p2man
p2man
p2man