HomeSocietàPalmi, la scuola dell'infanzia "Trodio" in festa per l'arrivo del piccolo Marco,...

Palmi, la scuola dell’infanzia “Trodio” in festa per l’arrivo del piccolo Marco, fuggito dalla guerra in Ucraina con la mamma

Pubblicato il

La nuova vita di Marco è iniziata questa mattina, quando ha iniziato a frequentare la Scuola dell’Infanzia dell’IC “San Francesco” di Palmi – plesso Trodio.

Accompagnato dalla mamma, Marco è stato accolto in un clima di festa dai suoi nuovi compagni e dalle insegnanti, che per dimostrargli la gioia di averlo tra loro, hanno ornato i locali della scuola con cartelloni di benvenuto, palloncini e disegni.

Marco è arrivato in Italia circa un mese fa insieme alla mamma, un avvocato di Leopoli; la guerra, la paura di finire sotto le bombe dei russi, hanno convinto la mamma di Marco a lasciare l’Ucraina per raggiungere la nonna materna che vive a Palmi da 22 anni. Il padre di Marco, avvocato anch’egli, è stato invece trattenuto a Leopoli.

Marco ha 3 anni e mezzo, non parla l’italiano ma capisce l’inglese, la lingua utilizzata dalle insegnanti per comunicare oggi con lui e la mamma.

Dopo un primo momento in cui è sembrato quasi disorientato in un ambiente nuovo, a lui sconosciuto, il piccolo ha vinto la timidezza ed ha socializzato e giocato con i suoi nuovi compagni, tutti felici del suo arrivo.

Non sono mancati momenti densi di emozione, soprattutto quando Marco, insieme ai compagni, alle maestre ed alla mamma, hanno ascoltato l’inno nazionale dell’Ucraina e recitato una preghiera per la pace… e neanche i momenti più buffi, quando le insegnanti gli hanno consegnato un sacchetto con delle cioccolate, che Marco ha stretto forte a sé ed ha guardato a lungo, desideroso di mangiarle tutte.

Domani Marco tornerà nella sua nuova scuola, la I sezione della scuola dell’Infanzia “Trodio”, certo di aver già trovato tanti nuovi amici.

Ultimi Articoli

Guardia giurata palmese accusata di atti persecutori, il gip decide l’archiviazione

L'uomo era difeso dagli avvocati Mimma Sprizzi, Pasquale Aquino e Antonio Papalia

Polistena Futura denuncia: «Termosifoni spenti nelle scuole. Dov’è il sindaco?»

Il gruppo consiliare di opposizione punta il dito anche contro la mancata nomina degli assistenti ai disabili

Esplosione mortale a Bagnara: una fiamma ossidrica potrebbe essere all’origine dello scoppio

Lo scoppio potrebbe essere stato provocato da una scintilla sprigionata da una fiamma ossidrica

25 novembre, dal “Pizi” di Palmi un forte “no” alla violenza sulle donne

Il “Pizi” fa sentire forte e chiaro il suo “no” alla violenza contro le...

25 novembre, dal “Pizi” di Palmi un forte “no” alla violenza sulle donne

Il “Pizi” fa sentire forte e chiaro il suo “no” alla violenza contro le...

Uniti per Polistena si schiera dalla parte delle donne

L’Associazione Uniti per Polistena “è vicina alle tematiche sociali, pronta ad approfondirle ed affrontarle...