Palmi, in manette Antonio Romola nipote di Rocco “u Tiberinu”

0
1084
Antonio Romola

Antonio RomolaPALMI – Gli agenti del commissariato di polizia di Palmi hanno arrestato Antonio Romola, pluripregiudicato, per aver più volte violato la misura dei domiciliari, inflitta dalla Corte d’Appello di Reggio Calabria.

Romola, 65 anni, di Palmi, era stato arrestato nel 2010 nell’ambito dell’operazione di polizia denominata “Jolly”, da cui è emerso il ruolo dell’uomo all’interno di una organizzazione criminale dedita al traffico illecito di sostanze stupefacenti.

L’uomo è comunque soggetto ben noto alle forze di polizia: il suo curriculum criminale narra di precedenti per porto d’armi abusivo, ricettazione, detenzione illecita di armi e munizioni, furto, estorsione, violenza privata, violenza e minaccia a pubblico ufficiale.

Antonio Romola,  negli ambienti criminali palmesi, occupa un posto di rilievo; è nipote di Rocco Romola alias  “U Tiberino”, patriarca storico della omonima cosca, operante nel territorio di Palmi e ritenuta vicina alla potente consorteria dei Parrello, anch’essa operante nel territorio.