Palmi, chiude (temporaneamente) il Centro per l’Impiego

L'associazione Maestrale attacca: «Non è accettabile, la politica non sia indifferente»

“Si avvisa l’utenza che la sede locale e coordinata di Palmi a seguito di disposizione dirigenziale regionale è momentaneamente chiusa”.
 
È il messaggio che più di un mese è affisso all’ingresso del palazzo che ospitava il Centro per l’Impiego di Palmi, chiuso temporaneamente su disposizione del Dipartimento Lavoro, Formazione e Politiche Sociali della Regione Calabria.
 
Ma perché? Per quali motivi?
 
Abbiamo eseguito una ricerca nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria e non abbiamo trovato alcun atto che giustifica o motiva la disposizione di chiusura del Centro per l’Impiego; così abbiamo provato a metterci in contatto telefonico con il Settore 6 del Dipartimento Lavoro, ma il telefono ha squillato a vuoto.
 
Così abbiamo inviato una mail al dirigente Elia, responsabile del Settore in questione, ma siamo ancora in attesa di una risposta.
 
Intanto la notizia ha preso a circolare, raggiungendo l’Associazione “Maestrale” – presieduta da Antonio Papalia – che ha subito diramato una nota stampa, invitando i politici a non far cadere nel vuoto questa assurda decisione.
 
«La Sede Locale Coordinata di Palmi del Centro per l’impiego ha chiuso i battenti.
Pare si tratti di un provvedimento momentaneo, assunto dalla Regione Calabria nel silenzio generale della Città sin dallo scorso mese di luglio – recita la nota – Ora, poiché – per dirla con Prezzolini – “in Italia non c’è nulla di più definitivo del provvisorio”, riteniamo che le istituzioni e le realtà politiche palmesi debbano attivarsi per l’immediata riapertura dell’ufficio di collocamento di Palmi, da sempre al servizio di decine di cittadini dell’intero comprensorio. Palmi – si sa – è città che vive di terziario, di servizi, di uffici, e non può subire un ulteriore passo verso la desertificazione. Nell’epoca dei navigator e del rafforzamento dei Centri per l’Impiego in ragione del reddito di cittadinanza, Palmi non può e non deve rimanere priva di un ufficio così importante».
Inquieto
Inquieto Inquieto Ape maia Inquieto