Palmi, ancora un furto nella sede della Ppm

Ieri notte sono stati rubati due camion ed un trattore; prelevato anche un pc dai locali della Locride Ambiente

Ppm ancora nel mirino dei ladri.

La notte scorsa dei ladri si sono intrufolati nella sede della multiservizi di Palmi, portando via diversi mezzi utilizzati per la cura e la manutenzione delle strade e del verde pubblico.

Ignoti sono ancora i responsabili di questo deprecabile gesto ma le forze di polizia sono già a lavoro per risalire alla loro identità.

“Siamo seriamente preoccupati e rammaricati per quanto è successo domenica notte nella sede della Ppm – è il commento del sindaco Giuseppe Ranuccio e del presidente della Ppm Angelo Langone – L’Amministrazione e la PPM stessa hanno denunciato quanto avvenuto e si attiveranno con solerzia per compensare il danno ricevuto trovando soluzioni alternative per la gestione dei servizi erogati”.

I ladri hanno portato via dalla sede della Ppm due camion ed un trattore con benna, nonché un personal computer di proprietà della “Locride Ambiente”, l’azienda che si occupa della raccolta della differenziata.

“Non possiamo che denunciare con forza il fatto – hanno aggiunto Ranuccio e Langone – costernati per le difficoltà causate da alcuni individui che con sprezzo delle leggi hanno causato danni a una azienda partecipata dell’Ente e a tutta la comunità palmese. Ciò provocherà inevitabilmente dei disservizi per i cittadini, sia per l’attuale indisponibilità di mezzi e strumenti, sia per il danno economico conseguente; e ciò, proprio in un momento in cui l’ente e l’azienda hanno avviato una efficace collaborazione per la rigenerazione del territorio, anche grazie alla collaborazione dei cittadini”.

Non è la prima volta che dei ladri si introducono nella sede dell’azienda multiservizi; nel mese di maggio di quest’anno, ignoti sono entrati nella sede della municipalizzata, prelevando mezzi e materiali di proprietà della Ppm, dell’Acquedotto Vina e dell’Avr, l’azienda che in quel periodo gestiva la raccolta dei rifiuti a Palmi.