Home Politica Ospedale, proroga della consegna del definitivo. Armino: “Stanchi dei continui ritardi”

Ospedale, proroga della consegna del definitivo. Armino: “Stanchi dei continui ritardi”

0
Ospedale, proroga della consegna del definitivo. Armino: “Stanchi dei continui ritardi”
Esterno Ospedale

“Siamo stanchi, i cittadini sono stanchi di continui ritardi che si accumulano sulla loro pelle, allontanando nel tempo la risposta al più elementare dei diritti, quello alla salute”.

L’annuncio dello slittamento, l’ennesimo, della consegna del progetto definitivo del nuovo ospedale della Piana, inizialmente previsto per fine Agosto e posticipato ad Ottobre, ha riacceso i riflettori sul tema della sanità, e attraverso una nota stampa diramata ieri sera il Circolo “Armino” di Palmi torna a chiedere rispetto per la salute dei cittadini della Piana.

“Con nota del 22 agosto scorso – si legge nella nota stampa del Circolo – il sindaco della città di Palmi informa i consiglieri comunali di aver a sua volta appreso che l’ingegnere Pallaria, Responsabile Unico del Procedimento per la realizzazione del Nuovo Ospedale della Piana, ha accordato una proroga ai progettisti, fissando il nuovo termine per la consegna del progetto definitivo al 30 ottobre 2018. Noi abbiamo qualcosa da eccepire”.

Stando alla comunicazione del sindaco, la proroga è stata concessa nella prima settimana di Agosto, ma comunicata alla città ed ai consiglieri comunali, nonché ai componenti della commissione speciale sulla sanità, solo pochi giorni fa.

“Quali son i motivi di questo ritardo nella comunicazione?”, domanda il Circolo al sindaco.

La proroga della consegna del progetto definitivo viene giustificata con la “necessità di rivedere gli assetti organizzativi e tecnici come conseguenza dell’esito delle indagini geognostiche che hanno comportato la rotazione dell’edificio”, prosegue la nota del Circolo “Armino”, che sottolinea come questa sia la medesima motivazione con cui già lo scorso Maggio Pallaria, venuto a Palmi in compagnia dello stesso presidente Oliverio, faceva slittare al 22 agosto 2018 la consegna del progetto definitivo che era in precedenza fissata a fine novembre 2017.

In fine, il 18 Luglio scorso, appena due settimane prima della decisione del RUP Pallaria di concedere la proroga ai progettisti, si è svolta a Catanzaro la riunione della cabina di regia proposta dal Circolo, “e dalla quale siamo stati esclusi”, precisa nella nota stampa “Armino”.

Dal verbale reso pubblico non c’è niente che faccia pensare ad un nuovo ritardo. C’è piuttosto l’impegno assunto dall’amministrazione di Palmi di produrre una perizia tecnica sufficientemente dettagliata per la realizzazione di tratti di condotta per lo smaltimento delle acque bianche e nere a servizio del nuovo impianto ospedaliero.

“Il Comune ha fatto la sua parte?”, si chiede ancora “Armino” nella nota stampa.

Domande alle quali solo l’Amministrazione comunale potrà dare una risposta. Intanto, però, le possibilità che l’ospedale sorga in tempi ragionevoli diventano sempre più remote.