HomeLavoroMobilità in deroga: la protesta davanti al comune di Gioia

Mobilità in deroga: la protesta davanti al comune di Gioia

Pubblicato il

GIOIA TAURO – I lavoratori della Piana che percepiscono la mobilità in deroga hanno protestato questa mattina davanti al comune di Gioia Tauro.

L’ultimo pagamento ricevuto è relativo al marzo del 2014 e hanno deciso di portare avanti la protesta per ottenere tutti gli arretrati ma soprattutto garanzie per il proprio futuro professionale.

In tutta la Piana i lavoratori che percepiscono la mobilità in deroga sono circa mille.

I lavoratori si sono ritrovati davanti al comune intorno alle otto per un sit-in pacifico. La protesta ha vissuto qualche momento di tensione quando uno dei lavoratori provenienti dal bacino di Piana Ambiente è salito sul tetto del palazzo di città. Il sindaco Pedà e l’ispettore Pirrottina del commissariato di Gioia Tauro hanno convinto l’uomo a scendere e a proseguire la protesta insieme agli altri.

Intorno alle 10 è iniziato un incontro nella sala consiliare a cui hanno partecipato i rappresentanti sindacali della Cgil e della Cisl, il consigliere regionale Gianni Arruzzolo, il sindaco Pedà, il presidente del consiglio comunale Santo Bagalà e diversi consiglieri comunali.

I lavoratori hanno chiesto ai rappresentanti istituzionali presenti un impegno concreto per spingere la Regione Calabria a mettere in campo tutti i soldi necessari per sostenere la mobilità e le politiche attiva (ieri è stato autorizzato il pagamento di una mensilità relativa al 2014) e al governo di stanziare somme in grado di coprire gli ammortizzatori sociali del 2013 e del 2014.

Ultimi Articoli

Scovate armi e piantagioni di cannabis a Santa Cristina d’Aspromonte e Oppido Mamertina

I Carabinieri della Compagnia di Palmi unitamente ai Cacciatori “Calabria” hanno rinvenuto due piantagioni di cannabis, diverse armi e munizioni.

A San Ferdinando si inaugura l’anno scolastico nel segno dell’ecologia

L'Amministrazione Comunale ha donato delle borracce in alluminio ad alunni, insegnanti e personale scolastico

Il ventennio della più Grande Palmese di sempre

di Francesco Lacquaniti - Nella stagione 1933-34 la Palmese fa capolino nel campionato di...

Porto abusivo di armi e truffa sul reddito di cittadinanza: 8 denunce nella Piana

Oltre 600 i soggetti e i veicoli complessivamente sottoposti a controllo

Lsu-Lpu in sciopero a Rosarno il 9 settembre

Il sindacato USB: «Alcune amministrazioni sono sorde dinanzi ai problemi di questi lavoratori»

L’allarme di Confesercenti Reggio Calabria: «Ci si aspetta un raddoppio in bolletta da ottobre»

Il presidente Aloisio preoccupato per un raddoppio dei prezzi, insostenibili per imprese e famiglie

Rosarno, USB proclama lo sciopero dei lavoratori ex LSU-LPU del Comune

USB ha proclamato per venerdì 9 settembre lo sciopero del personale ex LSU-LPU del Comune di Rosarno