Minacce ed estorsione: un arresto a Melicucco

Il commissariato di Gioia Tauro

Il commissariato di Gioia Tauro
Il commissariato di Gioia Tauro
MELICUCCO – Il 25enne Arthur Naghi è stato arrestato ieri pomeriggio dai poliziotti dei commissariati di Gioia Tauro e Polistena, con l’accusa di estorsione e minacce aggravate. L’uomo di nazionalità rumena e residente a Melicucco, è stato accusato da alcuni suoi connazionali.

All’interno dell’appartamento dell’uomo, la Polizia ha trovato il passaporto di un connazionale e un altro documento di identità. Secondo gli inquirenti l’uomo, dopo aver convinto alcuni rumeni a venire in Italia, promettendo loro un lavoro, li avrebbe minacciati e avrebbe chiesto ad uno di loro trecento euro per riavere i documenti che lui aveva indebitamente sequestrato.

Inoltre Naghi avrebbe minacciato e ammassato all’interno del suo appartamento numerosi connazionali appena giunti dalla Romania.

A curare le indagini sono stati gli agenti dell’ufficio investigazioni generali e operazioni speciali del commissariato di Gioia Tauro, diretto da Angelo Morabito, in collaborazione con i colleghi del commissariato di Polistena, guidati da Pierfranco Amati.

Artur Naghi è stato portato all’interno del carcere di Palmi.
Lucio Rodinò