HomeSocietà"La pace è di casa", ieri la marcia dell'Ac

“La pace è di casa”, ieri la marcia dell’Ac

Pubblicato il

GIOIA TAURO – Si è tenuta ieri pomeriggio la marcia della pace organizzata dai settori dell’Azione Cattolica dei ragazzi delle parrocchie di Sant’Ippolito Martire e Maria di Portosalvo.

L’evento dal titolo “La pace è di casa” ha coinvolto un centinaio tra bambini e ragazzi dell’Acr, inserendosi nel tradizionale appuntamento per l’Azione cattolica, di gennaio mese della pace.

Quest’anno il tema della festa, si sposa con quello dell’accoglienza specie degli immigrati, perché la casa è appunto, il simbolo del calore umano e familiare; a spiegarlo è stato il presidente dell’Azione cattolica della parrocchia Maria di Portosalvo, Rocco Verdiglione, che ha parlato di accoglienza, inserimento e misericordia.

Le due associazioni appartenenti a parrocchie diverse, hanno formato ognuno un corteo partendo dalle loro rispettive canoniche, per unirsi tutti insieme nel piazzale antistante la casa comunale.

Qui ad attenderli c’era una delegazioneb dell’amministrazione e del consiglio comunale, composta dal presidente del Consiglio Santo Bagalà, dai consiglieri Nicola Zagarella e Roberta Guinicelli e dal vice sindaco Annamaria Stanganelli.

Il corteo poi è ripartito alla volta di Piazza dell’Incontro, tappa finale della marcia, dove si sono svolti i momenti conclusivi dell’evento.“ L’importanza della festa della pace – ha detto Achille De Francia presidente dell’Azione Cattolica San Giovanni Bosco del Duomo- si manifesta anche in questa marcia organizzata e voluta tra le due associazioni. L’unità tra di noi – ha detto – è un segno forte e tangibile che diamo alla città e rappresenta quello che noi vogliamo, ossia la pace”.

Presente in piazza anche Don Antonio Scordo, parroco del Duomo che ha parlato ai presenti di pace e misericordia, ricollegando al tema del Giubileo da poco iniziato.

La marcia si è conclusa con un momento simbolico, dove i bambini sono stati i protagonisti; un loro pensiero di pace scritto su un bigliettino di carta, è stato legato ad un palloncino colorato, liberato poi nel cielo.

Ultimi Articoli

Controlli anti “furbetti” del contatore: 9 denunce nella Piana di Gioia Tauro

Oltre ai privati, denunciato anche un imprenditore agricolo di San Giorgio Morgeto

Carcere di Palmi, al via un percorso di sostegno alla genitorialità per i detenuti

L'iniziativa è organizzata dalla Camera Minorile "Malala" di Palmi

Ossama Benkhalqui: da Gioia Tauro a X Factor, il viaggio di un giovane talento

Ex giocatore della squadra di calcio della città, oggi sogna di diventare un cantante di successo. Intervista al 19enne marocchino che si ispira aò rapper napoletano Geolier

Rosarno, oggi l’inaugurazione di “Villa Santelli” sorta su un bene confiscato

L'immobile è appartenuto alla famiglia Cacciola; UniReggio l'ha trasformato in un polo di servizi per la comunità

Carcere di Palmi, al via un percorso di sostegno alla genitorialità per i detenuti

L'iniziativa è organizzata dalla Camera Minorile "Malala" di Palmi

Ossama Benkhalqui: da Gioia Tauro a X Factor, il viaggio di un giovane talento

Ex giocatore della squadra di calcio della città, oggi sogna di diventare un cantante di successo. Intervista al 19enne marocchino che si ispira aò rapper napoletano Geolier

Rosarno, oggi l’inaugurazione di “Villa Santelli” sorta su un bene confiscato

L'immobile è appartenuto alla famiglia Cacciola; UniReggio l'ha trasformato in un polo di servizi per la comunità