HomeAltre NotizieGli intrecci tra 'ndrangheta e Cosa nostra

Gli intrecci tra ‘ndrangheta e Cosa nostra

Pubblicato il

PALERMO – L’Araba Fenice ricorda l’immortalità. La capacità di rigenerazione costante. E la mafia, non fa altro che rinnovarsi, anche quando sembra subire qualche battuta d’arresto. Non è una novità, anche negli anni passati è emerso un certo tipo di complicità fra‘ndrangheta e Cosa nostra, pare che fino a un certo punto le due organizzazioni criminali fra le più potenti e strutturate, abbiamo camminato a braccetto, assieme soprattutto per gestire gli affari del traffico di droga.

PIANA – Un motivo in più per essere uniti, quello di avere aperti maggiori orizzonti, di essere ancora più forti e agire nel silenzio. Queste realtà trova conferma in questi giorni con l’arresto di 36 esponenti della mafia palermitana nell’operazione denominata appunto “Araba fenice”. La Dda di Palermo ha messo a nudo queste complicità, grazie alle indagini condotte in questi anni e dei filmati in cui si evidenziavano incontri fra componenti della famiglia Brancaccio e della famiglia Piromalli di Gioia Tauro.

Un paio di incontri quelli avvenuti con il boss Gioacchino Piromalli e Cesare Lupo. Le indagini in questione risalgono a tre anni addietro ma Cosa nostra e ‘ndrangheta si sono incontrate spesso negli anni, basti pensare che le due organizzazioni non si sono mai contrapposte. Identici sono i motivi per cui son associati, diverse le forme, la struttura. Ma entrambe hanno gli stessi fini. L’indagine ha inoltre messo in luce i problemi interni di Cosa nostra, dopo l’epoca dei padrini tutti arrestati dopo anni di latitanza, la mafia siciliana è rimasta senza una guida, senza un “capo dei capi” che coordina l’intera organizzazione.

Motivo per cui durante le indagini sono emersi diversi momenti di tensione all’interno dell’organizzazione che hanno fatto temere altre stragi e guerre di mafia fra i clan. Con questi arresti Cosa nostra diventa ancora più debole. Gli uomini della Dda palermitana faranno anche luce su delle presunte commissioni per altri “affari” fra le due consorterie criminali.

Angela Corica

Ultimi Articoli

Controlli anti “furbetti” del contatore: 9 denunce nella Piana di Gioia Tauro

Oltre ai privati, denunciato anche un imprenditore agricolo di San Giorgio Morgeto

Carcere di Palmi, al via un percorso di sostegno alla genitorialità per i detenuti

L'iniziativa è organizzata dalla Camera Minorile "Malala" di Palmi

Ossama Benkhalqui: da Gioia Tauro a X Factor, il viaggio di un giovane talento

Ex giocatore della squadra di calcio della città, oggi sogna di diventare un cantante di successo. Intervista al 19enne marocchino che si ispira aò rapper napoletano Geolier

Rosarno, oggi l’inaugurazione di “Villa Santelli” sorta su un bene confiscato

L'immobile è appartenuto alla famiglia Cacciola; UniReggio l'ha trasformato in un polo di servizi per la comunità

Controlli anti “furbetti” del contatore: 9 denunce nella Piana di Gioia Tauro

Oltre ai privati, denunciato anche un imprenditore agricolo di San Giorgio Morgeto

Libertà e regole tra musica e diritto secondo Sabino Cassese

Il professore è intervenuto da remoto al Festival Nazionale che si è svolto a Palmi

Come regolare lo smartphone per salvaguardare gli occhi

Lo smartphone è il dispositivo elettronico più utilizzato in assoluto, il quale è posseduto...