Gioia,”Lab Donne” propone Tauro Book 2020

La manifestazione si svolgerà dal 16 al 19 Agosto in piazza Municipio

0
224

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Gioia Tauro – nella persona dell’assessore Carmen Moliterno – insignito del Premio “Citta che legge” 2020-2021 assegnato dal MIBACT (Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo), di concerto con il CEPELL (Centro per il libro e la lettura e l’ANCI) quale iniziativa volta a riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale delle comunità urbane, attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva – in collaborazione con il Gruppo di Lettura cittadino Lab Donne propone il Festival della letteratura TAURO BOOK 2020. Quattro serate con autori prestigiosi, illustri giornalisti di testate nazionali con cui confrontarsi su tematiche specifiche e pertinenti ai libri presentati, e reading concerto con strumenti musicali tradizionali (lira) di notevole valore.

Il Progetto “TAURO BOOK 2020” nasce con l’ambizione di diventare stanziale e periodico, con lo specifico fine di promuovere la lettura e diffondere il libro attribuendo a quest’ultimo anche un valore sociale.

Ogni incontro è costruito con gli autori, pensato con nuove etiche e nuovi strumenti di pensiero capaci di arrivare a “tutti” scardinando logiche e sistemi ripetitivi di presentazioni di libri per riportare al centro il progetto di lettura collettivale, che indichi una sintesi organica dell’anima e del pensiero di una popolazione, non senza attenzione a quella calabrese.

Quest’anno, in città alle ore 21,15 sulla Scalinata di P.zza Municipio  sono previsti 4 appuntamenti:

– 16 agosto lo scrittore Gianfrancesco Turano,giornalista del Gruppo L’Espresso-Repubblica, presenterà il suo libro “Salutiamo, amico” ed. Giunti. Un romanzo storico sulle vicende dei Moti di Reggio Calabria del 1970 e sulla Strage di Gioia Tauro (quest’anno ricorre il 50°anniversario). Modererà lo scrittore Mimmo Gangemi.

– 17 agosto lo scrittore Ettore Castagna,antropologo-docente, presenterà il suo reading concerto “Della Grecìa Perduta” ed. da Rubbettino. Un romanzo sul mondo magico e selvatico della Calabria  nel quale l’arcaicità affascinante sgorga come acqua limpida di sorgente, con andamento da favola antica. Sacro e profano, mito, leggenda e storia si intrecciano a una visione panica della natura animata da spiriti dai nomi inconsueti.

– 18 agosto lo scrittore Olimpio Talarico, docente, presenterà  “Cosa rimane dei nostri amori” ed.Aliberti.  Le province, i borghi nascosti e sconosciuti, i non-centri del nostro Paese dove il tempo scorre in modo diverso e la vita sembra non accadere. Sono queste le nuove grandi protagoniste della narrativa italiana degli ultimi anni, luoghi in apparenza silenziosi ma dove il vissuto dei personaggi fa un rumore assordante. Modererà lo srittore Domenico Dara .

– 19 agosto lo scrittore Giuseppe Aloe presenterà  “Lettere alla moglie di Hagenbach” ed.Rubbettino Il suo romanzo all’incrocio tra realtà, illuminazione e delirio indaga a fondo la condizione umana e il labile confine tra normalità e follia. Modererà lo scrittore giornalista Gioacchino Criaco.

La lettura apre e nutre le menti anche in territori difficili e particolari come il nostro.

Saranno rispettate tutte le normative di sicurezza introdotte per garantire il distanziamento sociale e si raccomanda fortemente l’uso della mascherina, anche all’aperto.

 

 

L’Assessore alla Pubblica Istruzione                                                                         

  • Carmen Moliterno  –