Gioia: un sistema di videosorveglianza contro la spazzatura per strada

0
417

videosorveglianzaGIOIA TAURO – Quattro persone sono state multate dalla Polizia municipale di Gioia Tauro per aver abbandonato i rifiuti per strada.

Nonostante la città sia coperta dal servizio di raccolta differenziata porta a porta, c’é ancora chi cerca di fare il furbo e lasciare la spazzatura lì dove una volta si trovavano i cassonetti.

Si tratta ad esempio di Viale Don Sturzo, via Sofia Alessio, il Lungofiume e Viale Curie, la strada nelle vicinanze dell’ospedale fino a poco tempo fa inondata da una montagna di rifiuti che occupava l’intera carreggiata.

La proposta dal comune gioiese, resa nota dalla Polizia municipale di Gioia Tauro, é quindi quella di installare un sistema di videosorveglianza per “beccare” i cittadini incivili che continuano a lasciare per strada i sacchetti.

Saranno venti in tutto le telecamere da posizionare. Alcune di queste sono già state attivate e hanno permesso di risalire all’identitá dei quattro trasgressori, costretti adesso a pagare una multa di trecento euro.

Secondo il Comandante Leopoldo Chizzoniti, quello della videosorveglianza sarebbe “l’unico modo per porre fine ad un problema che si trascina ormai da alcuni mesi” e servirebbe a evitare di trovare ancora spazzatura in giro per la città.

Durante l’incontro inoltre si é parlato della questione del volantinaggio. Gli addetti a tale operazione infatti, lasciando i messaggi pubblicitari direttamente sulle auto o sotto le porte di casa, contribuiscono a sporcare la città. Da qui l’ordinanza del comune con nuove disposizioni riguardanti il servizio.
Eva Saltalamacchia