Gioia, sottoscritto un protocollo tra assistenti sociali e Garante per l’Infanzia

Firmato un protocollo che potenzia la tutela dei servizi delle politiche sociali e valorizza il lavoro di un Ordine professionale impegnato sulla trincea dei bisogni

0
24

Sabato 11 settembre 2021 nella Sala Consiliare “Antonino Scopelliti del Palazzo Municipale di Gioia Tauro è stato sottoscritto il Protocollo d’intesa tra l’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza del Comune di Gioia Tauro, Professore Antonino Antonuccio  e il Presidente del Consiglio Regionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Calabria, dottor Danilo Ferrara.

Erano presenti il Sindaco di Gioia Tauro Aldo Alessio, l’assessore all’Istruzione e alla Cultura dott.ssa Carmen Moliterno, l’Assessore alle Politiche Sociali Maria Carlà, l’assessore al Bilancio dott.Francesco Ierace , l’assessore all’Ambiente Sabina Ventini, i consiglieri di maggioranza Vincenzo Ramondino e Salvatore Vecchio, il consigliere di minoranza Francesca Frachea, rappresentanti delle associazioni locali.

Rispettato un minuto di silenzio per le vittime dell’attacco terroristico agli Stati Uniti dell’11 settembre 2001, il Garante ha presentato l’Ufficio del Garante di cui fanno parte: l’Assessore alle Politiche Sociali Maria Carlà, la prof.ssa Teresa Pagano (Rapporti con le Istituzioni-Segreteria e Rappresentanza),la componente dell’Ufficio dei Servizi Sociali del Comune di Gioia Tauro dott.ssa Manuela Pataffio, la prof.ssa Eleonora Mazzacua (Terzo Settore),il dott ingegnere Vincenzo Perri (Affari del Territorio), ,il dott. Walter Sanpaolo (Comunicazione e Rapporti con la Stampa).

Nel corso della conferenza stampa il Garante e il Presidente del Consiglio Regionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Calabria hanno esplicitato le finalità e i  principi del protocollo ossia

  • sostenere congiuntamente azioni di advocacy nei confronti delle istituzioni competenti sui diritti dei minorenni finalizzate alla loro esigibilità;
  • sostenere processi di promozione della cultura dei diritti delle persone di età minore e delle opportunità di sostegno garantite dai professionisti assistenti sociali;
  • sviluppare iniziative culturali e formative per le persone e i professionisti finalizzate alla promozione dei diritti e dei doveri di tutti, alla supervisione e al confronto sulle criticità e sulle buone prassi legate alla presa in carico dei minorenni e dei nuclei di appartenenza, favorendo un costante processo di valutazione;
  • collaborare, anche in forma di consulenza, su specifici temi o problematiche concernenti i diritti delle persone di minore età, nonché concernenti i servizi per i minorenni , le famiglie e l’attività professionale;
  • promuovere e sostenere le rispettive iniziative, quando coerenti con le finalità delle rispettive mission istituzionali e del protocollo d’intesa.

La sottoscrizione del protocollo rappresenta un momento importante per dare il via a procedure più attente e rispondenti ai diritti di tutela del minore, per l’approfondimento delle quali anche il Consiglio Regionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali si è impegnato ad avviare un tavolo di lavoro.