HomeCulturaGioia: consegnato il premio Kairos alla Croce Rossa

Gioia: consegnato il premio Kairos alla Croce Rossa

Pubblicato il

kairos 2013GIOIA TAURO – Si è svolta nel pomeriggio di ieri, presso Sala Fallara la decima edizione del premio Kairos organizzato dall’associazione culturale Kairos di Gioia Tauro con il patrocinio del Comune, della Provincia, della Regione e dell’Ordine dei medici della provincia di Reggio Calabria.

Quest’anno il premio è stato consegnato alla Croce Rossa nelle mani di Massimo Barra, Commissario permanente Croce Rossa Internazionale e Mezzaluna Rossa, invitato per l’occasione.

Un minuto di silenzio prima dell’inzio della cerimonia ha ricordato le vittime di Lampedusa mentre  il saluto di Milena Marvasi, presidente Kairos, ha dato il benvenuto ai presenti in sala.

«Il premio Kairos – ha detto Milena Marvasi – è per noi la festa dell’associazione. E’ il nostro regalo che oggi vogliamo fare alla Croce rossa perché con questa associazione condividiamo i valori etici e morali, i valori di quell’amore che purtroppo spesso manca. Ringrazio – ha continuato il presidente- chi oggi partecipa a questo evento; tra tutti Massimo Barra che per noi è l’emblema dei valori a cui crediamo, ma – ha concluso – non posso non manifestare  il mio disappunto per l’assenza, a mio avviso non giustificata, della sezione della croce rossa della nostra città».

Presente il vice sindaco Jacopo Rizzo che, oltre a portare i saluti del primo cittadino, ha voluto ricordare l’operato importante della Cri in momenti particolari per Gioia Tauro come l’alluvione del 2010.

Un momento della premiazione
Un momento della premiazione
Giuseppe Zampogna, vicepresidente provinciale dell’ordine dei medici, ha illustrato ai presenti, attraverso una galleria fotografica virtuale, quanto è stato fatto dalla Cri specie nelle emergenze dovuti agli sbarchi dei profughi lungo le nostre coste.

Durante la cerimonia sono state premiate con una targa Pina Cuzzocrea, madrina dell’evento e past presidente della Cri provinciale e Cettina Sciorto, past presidente della sezione femminile di Palmi e Gioia Tauro, per l’operato svolto da “crocerossine” durante gli anni.

Ed è proprio di “donne nella CRI tra guerre e impegno sociale” che si è basato il video trasmesso in sala , una vero e proprio excursus storico raccontato da fotografie che hanno ricostruito attraverso le attività della CRI, la storia del nostro paese.

«Voglio ringraziare oggi tutti – ha detto Massimo Barra- per lo scambio di emozioni che c’è stato. Oggi tutti possiamo essere orgogliosi della croce rossa, un associazione che sta dalla parte di chi soffre, è indipendente e opera in silenzio.»

Ospite alla premiazione di Kairos, l’ex parlamentare Angela Napoli che ha sottolineato l’importanza della Cri specie nella questione degli immigrati, ed ha espresso il suo cordoglio per le vittime di Lampedusa.

angela napoli«Il problema degli immigrati – ha detto Angela Napoli – deve starci a cuore sempre, non solo quando accadono tragedie come queste. Io – ha aggiunto – che ho votato la Bossi-Fini riconosco che ora qualcosa va cambiato; la politica deve evolversi e deve fare un mea culpa  procedendo sulla base delle necessità senza far ricadere tutte le responsabilità su associazione come la croce rossa. Alla croce rossa – ha concluso – dico di farsi sentire, non rimanete in silenzio! Il vostro importante lavoro deve essere riconosciuto perché è qui che si scrivono le più belle pagine della storia d’Italia.»

Angela Angilletta

Ultimi Articoli

Controlli anti “furbetti” del contatore: 9 denunce nella Piana di Gioia Tauro

Oltre ai privati, denunciato anche un imprenditore agricolo di San Giorgio Morgeto

Carcere di Palmi, al via un percorso di sostegno alla genitorialità per i detenuti

L'iniziativa è organizzata dalla Camera Minorile "Malala" di Palmi

Ossama Benkhalqui: da Gioia Tauro a X Factor, il viaggio di un giovane talento

Ex giocatore della squadra di calcio della città, oggi sogna di diventare un cantante di successo. Intervista al 19enne marocchino che si ispira aò rapper napoletano Geolier

Rosarno, oggi l’inaugurazione di “Villa Santelli” sorta su un bene confiscato

L'immobile è appartenuto alla famiglia Cacciola; UniReggio l'ha trasformato in un polo di servizi per la comunità

Carcere di Palmi, al via un percorso di sostegno alla genitorialità per i detenuti

L'iniziativa è organizzata dalla Camera Minorile "Malala" di Palmi

Ossama Benkhalqui: da Gioia Tauro a X Factor, il viaggio di un giovane talento

Ex giocatore della squadra di calcio della città, oggi sogna di diventare un cantante di successo. Intervista al 19enne marocchino che si ispira aò rapper napoletano Geolier

Rosarno, oggi l’inaugurazione di “Villa Santelli” sorta su un bene confiscato

L'immobile è appartenuto alla famiglia Cacciola; UniReggio l'ha trasformato in un polo di servizi per la comunità