Fase 2, Fratelli d’Italia (Gioia Tauro) invita la politica ad una programmazione seria

Schiavone: «Tanti imprenditori stanno pagando a caro prezzo la crisi generata dal lockdown»

0
600
Dopo una prima fase, con la pandemia alle porte respinta grazie alla maturità dei cittadini e la solerzia delle Istituzioni, ci si sarebbe aspettati dai nostri rappresentanti Politici la programmazione della seconda fase.
 
I danni che la chiusura forzata hanno causato all’economia sono ingenti ed incalcolabili. A farne le spese anche e soprattutto gli imprenditori balneari la cui economia si concentra soprattutto nella stagione estiva quest’anno più che mai messa a rischio.
Tra una colomba e l’altra riteniamo opportuno pensare a delle misure per rendere meno difficoltosa la riapertura: uno sgravio sul canone annuale ed un ampliamento della concessione per poter allestire gli stabilimenti in linea con le misure di distanziamento che caratterizzeranno il periodo a venire.
 
Ogni tanto vale la pena ricordare che Gioia Tauro è la seconda città della Provincia di Reggio Calabria, e livellare il dibattito politico in funzione della nostra rilevanza politica, sociale ed economica. Assistere a dibattiti surreali come quelli avvenuti in questi giorni ridicolizza e svilisce la nostra città.
 
Torniamo seri, ed affrontiamo uniti questo momento topico per la città più grande della Piana.