HomeLavoroBloccato l'ufficio Inps a Palmi

Bloccato l’ufficio Inps a Palmi

Pubblicato il

PALMI – Gli ex operai di Piana Ambiente hanno bloccato l’ufficio Inps di Palmi. Sono davanti al portone dalle sette di questa mattina e hanno impedito l’accesso anche agli stessi dipendenti dell’istituto nazionale di previdenza sociale.

La situazione sempre più drammatica in cui si trovano i dipendenti della società che si occupava della raccolta dei rifiuti nella Piana, ha fatto scattare l’ennesima protesta.

La mobilità di tutto il 2014 è ancora bloccata. Il tfr non è stato erogato e nei giorni scorsi è arrivato il rinvio a giugno della causa con il comune di Gioia Tauro relativa al pagamento di alcune mensilità.

I lavoratori minacciano di continuare la protesta fino a quando almeno una parte delle somme loro spettanti non sarà sbloccata.

Ultimi Articoli

Marziale: «Grave la chiusura di Pediatria a Polistena e Locri»

Lo afferma il garante all'infanzia e all'adolescenza. «Se dovesse accadere sarebbe la più grave delle lesioni ai diritti dell'infanzia»

Palmi, il dipartimento provinciale Lavoro FDI premia l’azienda Poly2Oil

Il responsabile provinciale Emiliano Pezzani ha consegnato all'azienda un'attestazione di merito per il lavoro svolto

Operazione Olimpo, Filcams: «Sul turismo la Regione apra gli occhi»

Dopo l'operazione di ieri, la FILCAMS vuole un confronto istituzionale urgente

Reggio, centinaia di studenti al flash mob artistico promosso dalla Città metropolitana per la Giornata della Memoria

Il sindaco facente funzioni Carmelo Versace ed il Delegato alla Cultura Filippo Quartuccio hanno accolto gli studenti sulla scalinata del Teatro Cilea, ricordando l'importanza di celebrare una giornata che "chiama in causa ognuno di noi, come uomini e cittadini, prima ancora che da istituzioni"

Spi Cgil Calabria, Claudia Carlino ancora alla guida

Con una valanga di voti a favore, ben 63 ed 1 contrario, la segretaria...

Nasce “Aliva”, azienda di complementi d’arredo con legno di potatura di ulivi

L'idea è di quattro ragazzi calabresi: Antonio Centorrino, Vincenzo Fratea, Gabriel Gabriele e Marco Macrì

Tirocinanti ministeriali calabresi: «Dopo lunghi tirocini, lasciati a casa da oltre un anno»

ll grido di allarme dei tirocinanti ministeriali calabresi, da mesi a casa senza alcun sostentamento economico