HomeCronacaTorna ai domiciliari Giuseppe Isola

Torna ai domiciliari Giuseppe Isola

Pubblicato il

PALMI – Torna ai domiciliari Giuseppe Isola. E’ stata infatti accolta dal Gip del Tribunale di Palmi, De Gregorio, l’istanza presentata dai legali (Domenico e Giuseppe Alvaro) dell’ex assessore del comune di Palmi dopo l’interrogatorio di garanzia, che si è svolto lo scorso 23 gennaio.

Giuseppe Isola
Giuseppe Isola

Isola era tornato in carcere il 19 gennaio con l’accusa di tentata concussione ai danni dell’associazione Full Forming.

L’ex assessore era già stato arrestato nel novembre dello scorso anno per un presunto tentativo di concussione ai danni dell’associazione Leonida, presieduta da Giuseppe Repaci.

Nella stessa vicenda è rimasta coinvolta anche la compagna di Isola, Chiara Gentiluomo, tornata in libertà pochi giorni fa, dopo un lungo periodo trascorso agli arresti domiciliari.

Ultimi Articoli

Gioia, consegnato un nuovo scuolabus

Il mezzo consentirà di offrire il servizio di trasporto ad altri 20 bambini

“I love Lego” è boom di visitatori: più di 15mila persone hanno ammirato l’esposizione dei mattoncini colorati più famosi al mondo

La mostra, allestita nella Pinacoteca di Reggio Calabria, è stata prorogata fino al 2 marzo prossimo

Estorsioni e intimidazioni per avere il controllo su Gallico: 18 misure cautelari

L'operazione coinvolge 40 persone ed è scaturita dall'omicidio di Francesco Catalano, avvenuto il 14 febbraio del 2019

Associazione mafiosa, omicidio, estorsione: 17 persone arrestate

Reggio, l’operazione “Gallicò” è stats eseguita da carabinieri e polizia

Estorsioni e intimidazioni per avere il controllo su Gallico: 18 misure cautelari

L'operazione coinvolge 40 persone ed è scaturita dall'omicidio di Francesco Catalano, avvenuto il 14 febbraio del 2019

Il ponte sullo Stretto finisce nel mirino della Procura di Roma

Aperto un fascicolo d’indagine dopo l’esposto presentato da Pd, Sinistra Italiana e Avs

Avrebbero alterato i controlli per far passare la droga al porto: arrestate tre persone

In manette due funzionari dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e una dipendente di una società di spedizione. Sequestrate anche 2,7 tonnellate di cocaina