HomePoliticaSuccesso per "Puliamo il mondo": centinaia di ragazzi per ripulire le spiagge...

Successo per “Puliamo il mondo”: centinaia di ragazzi per ripulire le spiagge della Costa Viola

Pubblicato il

Uno straordinario successo per l’iniziativa “Puliamo il mondo” promossa dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria con la collaborazione di Legambiente e delle Amministrazioni comunali di Villa San Giovanni, Bagnara e Palmi.

Il progetto, finanziato dal Por Calabria FESR/FSE 2014/2020 Asse 6 obiettivo specifico 6.5.A azione 6.5.a.1 “Conservare, ripristinare e tutelare gli habitat e le specie della Rete Natura 2000”, si è anche avvalso del contributo decisivo delle Associazioni di volontariato della Costa Viola e dei docenti e degli studenti dell’I.C. Giovanni XXIII di Villa S. Giovanni, dell’Istituto di Istruzione Superiore E. Fermi di Bagnara, dell’I.C. Ugo Foscolo di Bagnara e dell’ I.C. San Francesco di Palmi.

L’iniziativa era stata presentata nei giorni scorsi a Palazzo Alvaro alla presenza del Consigliere delegato all’Ambiente della Città Metropolitana, Salvatore Fuda, dei sindaci dei Comuni coinvolti, Giusy Caminiti, di Villa San Giovanni, Giuseppe Ranuccio di Palmi e Adone Pistolesi, di Bagnara Calabra, del funzionario del Settore Ambiente della Metrocity, Sabrina Santagati e della responsabile del Circolo Legambiente Reggio Calabria, Lidia Liotta.

Nell’occasione il Delegato Fuda aveva illustrato le finalità di un progetto che «ha l’obiettivo di stimolare nuova consapevolezza e un più deciso spirito di comunità territoriale intorno ai temi, centrali, della tutela dell’ambiente e del miglioramento del sistema di gestione dei rifiuti che a noi sta particolarmente a cuore».

All’appuntamento di Palmi la presenza dei volontari delle associazioni e dei comitati civici di Rovaglioso e di Scinà di Palmi hanno reso possibile una proficua pulizia dell’area, in cui sono stati raccolti rifiuti differenziati di plastica, vetro e ingombranti. In prima linea con le maniche rimboccate anche il sindaco di Palmi e Consigliere metropolitano Giuseppe Ranuccio, insieme ai colleghi della Giunta comunale. Presente anche una rappresentanza della Guardia Costiera.

L’area prescelta, oltre a godere del panorama dei circa 14 chilometri della meravigliosa costa ricadente nella ZSC “Costa Viola e Monte S. Elia” e dello Stretto, è arricchita da una spiaggia profonda protetta da un’ampia e preziosa zona dunale.

In più si tratta di un bene confiscato alla mafia, che potrebbe essere restituito alla cittadinanza e al turismo con un intervento di recupero ambientale e delle attrezzature per il tempo libero e lo sport.

Ultimi Articoli

Al Teatro Gentile di Cittanova in scena Tosca d’Aquino e Giampiero Ingrassia

Il 9 febbraio appuntamento con "Amori e sapori nelle cucine del Gattopardo"

Reggio, domani la presentazione di “Guida all’Aspromonte misterioso”

Edito da Rubettino, è stato scritto da Giuseppe Battaglia e Alfonso Picone Chiodo

La Metrocity torna alla Bit di Milano: il 13 febbraio riflettori sulla Varia di Palmi e la Biennale dello Stretto

Conferenze e degustazioni per presentare il meglio dell'offerta turistica del territorio

La Metrocity torna alla Bit di Milano: il 13 febbraio riflettori sulla Varia di Palmi e la Biennale dello Stretto

Conferenze e degustazioni per presentare il meglio dell'offerta turistica del territorio

Cinquefrondi, l’arredo urbano si fa “smart”

L’idea è quella di unire l’utile al dilettevole impiegando l’arredo urbano “smart” come veicolo...