Servizio Civile, Pisano (PF): “Calpestata dignità dei giovani”

0
141

Denuncia irregolarità nello svolgimento del servizio civile il capogruppo di Polistena Futura, Francesco Pisano, che con una nota rappresenta il non corretto utilizzo dei giovani impiegati nei diversi progetti ad opera dello stesso ente comunale. Scrive Pisano: “Proprio in questi giorni viene pubblicato l’avviso per il nuovo bando del servizio civile ma ci chiediamo se questo servizio debba essere un modo del Comune di Polistena per recuperare manodopera a basso costo invece che far vivere un’esperienza progettuale ai giovani selezionati. Chiediamo al Sindaco di Polistena che nesso c’è tra un progetto denominato “Neet Generation. Ripartiamo dai Giovani” che ha come finalità la lotta all’evasione scolastica, l’attività di tutoraggio scolastico e l’attivazione di sportelli e campagne informative con lo sfruttamento dei volontari impiegati dal Comune di Polistena per l’affissione dei manifesti dell’ente stesso o per la pulizia degli spazi pubblicitari” aggiungendo altresì che “altri giovani volontari vengono utilizzati in contesti non in linea con il progetto a cui dovrebbero partecipare” parlando infine di “mortificazione dei giovani e delle loro aspirazioni”  in un Comune “in cui viene calpestata la dignità di chi deve sottostare ai voleri del potere”.