Sequestrati mille chili di marijuana, arrestati due rosarnesi

sorpresi a lavorare su una piantagione di 1227 piante

la piantagione sequestrata

I finanzieri del Gruppo di Gioia Tauro hanno individuato e sequestrato mille chili di marijuana nelle campagne di Candidoni, a pochi metri dal confine con il comune di Rosarno.

Nel corso del blitz sono state arrestate due persone di Rosarno (di cui non sono note le generalità) considerate responsabili della piantagione.

Ape maia
Ape maia
Ape maia
Ape maia

Gli uomini della Guardia di Finanza in particolare hanno trovato 75 chili di erba in un immobile. Una parte era in fase di essiccazione e un’altra già confezionata e pronta per essere ceduta.

In un fondo agricolo poco distante dall’immobile i finanzieri hanno sorpreso i due rosarnesi che lavoravano su una piantagione di 1227 piante di canapa indiana, pari a un peso di circa 921 chili.

Il fondo era dotato di un impianto di irrigazione e nel casolare sono stati trovati attrezzi utilizzati per la lavorazione della marijuana.

Secondo una stima delle Fiamme gialle l’erba, se immessa sul mercato avrebbe fruttato più di otto milioni di euro.

The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab

p2man
p2man
p2man
p2man