HomeAltre NotiziePorto di Gioia: la nota della Cisl-Fit

Porto di Gioia: la nota della Cisl-Fit

Pubblicato il

Riceviamo e pubblichiamo:

La Politica, il Governo nazionale e Regionale così come RFI SpA, l’Autorità Portuale, l’ASIREG, la Provincia e gli Enti locali, unitamente al mondo delle imprese e delle parti sociali, sono chiamati a sviluppare adeguata sinergia attuativa, in grado di recuperare competitività e sostenibilità di uno sviluppo possibile.
Questo è il momento in cui a nessuno, dei soggetti coinvolti, sono consentite sottovalutazioni della crisi e del conseguente disagio sociale che la stessa già generando.

L’incontro romano dello scorso lunedì 24 ottobre, fortemente voluto dal Presidente della Provincia di Reggio Calabria, deve trovare in Calabria, lo sbocco di un giusto coinvolgimento che, come CISL e FIT, riteniamo utile per rafforzare il fronte comune e puntare all’immediata realizzazione di tutto quanto è necessario al rilancio del porto e dell’area industriale di Gioia Tauro.

Le risorse pari a circa 500 milioni di euro (di cui 360 in conto PON Trasporti + 25 conto FSRE, 60 ex PAR  ecc)   sono risorse importanti che vanno utilizzate ed investite, al più presto, con il criterio delle priorità e dell’operatività funzionale all’atteso sistema industriale dell’area.

L’attuazione dei contenuti dell’importante “Accordo di Programma ”, dello scorso 28 settembre,   è una priorità necessaria anche per contestualizzare, in maniera proficua, le condivise iniziative attivate dalla Regione in materia di politiche d’incentivo alle imprese che vogliono investire nell’area industriale di Gioia Tauro
La realizzazione di quanto programmato e condiviso per recuperare competitività e dare prospettiva di crescita economica e sociale, resta la priorità rivendicativa della CISL e della FIT Calabria.

In questa ottica si è caratterizzata la partecipazione della CISL al recente incontro nazionale, durante il quale, si è cercato di dare un ulteriore contributo costruttivo nell’interesse della Calabria, sollecitando la verifica dello stato dell’arte dell’APQ  e di tutti quegli strumenti  programmatici che hanno e potrebbero ancora dare ulteriore slancio allo sviluppo complessivo dell’Area di Gioia Tauro.

Un contributo politico che si va ad aggiungere alla responsabilità dimostrata,  dalle Federazioni di categoria di CGIL, CISL, UIL ed UGL, con la sottoscrizione dell’accordo sulla CIGS del 30 luglio 2011. Un accordo che ha scongiurato i licenziamenti, ha mantenuto tutti i lavoratori nel ciclo produttivo ed ha accettato la sfida della competitività del lavoro.  Un impegno puntualmente onorato, assicurando l’attesa performance produttiva del terminal.
Come dire il lavoro ha dato e continua a fare la sua parte per il futuro del Porto e della nostra Calabria.

I lavoratori ed il Sindacato sono in attesa delle giuste risposte che attengono alla politica, a tutte le Istituzioni interessate e al mondo delle Imprese che devono fare la loro parte per attrarre volumi di traffico.
Per fare ciò e per valorizzare, il prezioso contributo del mondo del lavoro, serve una svolta immediata e concreta da parte di tutti i soggetti che hanno funzione, capacita decisionale e potere d’intervento.

In quest’ottica è necessario far avanzare le politiche attuative degli investimenti finalizzati alla “Polifunzionalità dell’intera Area Industriale” a partire dalla realizzazione di un adeguato “Sistema della Logistica e dei Trasporti ” in cui la realizzazione  del “Gateway Ferroviario” è una delle priorità da cantierizzare al più presto.

Le Segreterie di CISL e FIT, nel sollecitare la ripresa del tavolo nazionale che ha portato all’importante “Protocollo d’Intesa del 5 luglio 2011”, ritengono importante alimentare la sinergia d’intenti sul territorio. A tal fine si ritiene utile l’attivazione di un confronto di merito tra Regione, A.P., ASI, Enti locali interessati ed OO.SS.

Ultimi Articoli

Presto una “big bench” a Rovaglioso. La panchina enorme diventata virale grazie a Instagram

Palmi, l'iniziativa rientra nel progetto di valorizzazione dell'area promosso dalla corporazione Marinai della Varia insieme ad altre associazioni del territorio

Reggio, fermati 4 presunti scafisti con l’accusa di favoreggiamento aggravato dell’immigrazione clandestina

L'indagine è scattata dopo lo sbarco, avvenuto lo scorso 8 aprile, di 133 cittadini extracomunitari

Gioia, assolti alcuni sindacalisti coinvolti nella manifestazione al Porto del 2017

Il segretario confederale OrSA Calabria, Vincenzo Rogolino: «Auspico per il futuro maggiore dialogo e meno atti discriminatori da parte degli attori principali dell’area portuale»

Tutto pronto a Reggio per la finale nazionale dei Campionati Italiani di Astronomia

Il sindaco Falcomatà e il Consigliere Quartuccio: «Un grande onore ospitare un evento che dà lustro al nostro territorio. Evento importante per il brand Reggio, per un'idea di città che sia anche destinazione turistica per eventi culturali»

141 milioni per il definitivo dell’ospedale della Piana. Mattiani: «Grazie a Occhiuto per il lavoro incessante»

Un decreto del commissario ad acta stanza un'importante somma da destinare all'opera attesa da più di un decennio

Gli alunni dell’IC San Francesco di Palmi nominati ANAS Ambassador

La scuola ha aderito a un progetto di educazione stradale accreditato al Ministero

Ranuccio: «Sul tema dell’ospedale sono schierato accanto al presidente Occhiuto»

Il sindaco di Palmi commenta lo stanziamento di fondi per il progetto definitivo della struttura sanitaria attuato tramite decreto del commissario ad acta