Polistena, rischio trasferimento per l’Its Pegasus?

Pisano (PF) ha informato di un atto di recesso firmato dalla dirigente scolastica dell'ITIS Conte Milano invitando il sindaco «a spiegare il motivo di un silenzio complice»

0
114
L'ITIS Conte Milano attuale sede dell'Its Pegasus

Si addensano nubi sul futuro dell’Its Pegasus, la scuola di eccellenza ad alta specializzazione tecnologica post diploma che permette di conseguire il titolo di tecnico superiore, che ha sede – sembrerebbe non ancora per molto – a Polistena presso l’Itis Conte Milano. Il capogruppo di minoranza di Polistena Futura, Francesco Pisano, ha denunciato la probabilità di perdere la prestigiosa sede «non perché qualche sindaco “cattivo” di un comune limitrofo ce l’abbia scippata e neanche perché la gestione precedente l’abbia destinata al fallimento come hanno voluto far credere il sindaco Tripodi e la sua cordata ma solo perché l’Istituto Tecnico Industriale ha manifestato l’intenzione di recedere dalla Fondazione attraverso una comunicazione a firma della sua dirigente, la quale ha richiesto contestualmente la restituzione dei locali». Dunque, se quanto riferito da Pisano dovesse trovare riscontro, si rileverebbe una certa distonia tra la battaglia per mantenimento dell’istituzione condotta in Consiglio comunale dal sindaco Michele Tripodi e l’atto di recesso firmato dalla dirigente Simona Prochilo. Sempre in Consiglio comunale, in un recente passato, si era consumata la querelle relativa all’annullamento della nomina del Presidente della Fondazione dell’Its Pegasus – al tempo, l’ex dirigente scolastico Franco Mileto eletto nel 2022 – impugnata proprio dal sindaco del Comune di Polistena ed altri due soci fondatori e poi avvenuta per sostituzione, tramite la designazione di un commissario ad acta, a seguito di un esposto presentato in Prefettura. Mileto, in quell’occasione, aveva riferito della probabilità di «conseguenze disastrose» condensate nell’incognita di perdere progettazioni per cifre milionarie parlando di «questione incredibile» sulla quale «ognuno si dovrà assumere le proprie responsabilità». «Da oltre un anno – ha quindi proseguito Pisano, che ha contestualmente invitato Tripodi «a spiegare il motivo di un silenzio complice»  – assistiamo ad una caccia alle streghe da parte del signor sindaco, dott. Michele Tripodi, che dopo tantissimo tempo di totale disinteresse nei confronti dell’ITS Pegasus, di cui l’ente comunale è socio, si era risvegliato paventando complotti ed inciuci ai danni del Comune di Polistena e denunciando in Consiglio comunale la volontà che la stessa istituzione potesse essere trasferita in un comune limitrofo. Lo stesso Sindaco Michele Tripodi ha dato vita ad una crociata contro la gestione dello stesso ITS con ricorsi, denunce e atti di citazione che lo hanno visto procedere sempre di comune accordo con la nuova dirigente dell’Istituto Tecnico Industriale che ospita la Fondazione Pegasus».