Palmi: pioggia e vento inaugurano il primo ponte dell’anno

0
487

PALMI – Il primo week end lungo dell’anno Palmi lo ricorderà come tra i più piovosi e funesti degli ultimi anni. Per tutta la notte a cavallo tra giovedì e venerdì, la città è stata vittima di raffiche di vento, forti piogge e mareggiate alla Tonnara, che hanno causato non pochi disagi ed anche un po’ di paura agli abitanti del quartiere marittimo della città.

Cavi elettrici spezzati, foglie e spazzatura sparse per strada dal vento, i birilli della rotatoria di piazzale Concordato spazzati via,  frane, smottamenti, hanno caratterizzato la notte della Befana, e all’indomani Palmi si è svegliata con i segni di questa devastazione ben visibili.

Il quartiere più colpito è stato quello della Tonnara: qui una frana del costone roccioso che si erge alle spalle del borgo abitato, ha fatto correre in strada la gente, per paura di essere sommersa dal fango. Ma il mare, cattivo, con onde alte diverse decine di metri, ha destato anche preoccupazione.

L’acqua, infatti, è arrivata fino alla strada, inondala e creando una vasca proprio all’interno del borgo; qui la gente, riversatasi per strada, è dovuta ricorrere agli stivali in gomma per non bagnarsi.

Hanno dunque rischiato di vedere le propri case sommerse dal fango e dell’acque gli abitanti della Tonnara, che ancora oggi vivono in una quartiere preda dell’abusivismo, con case ammassate, costruite ai piedi della montagna, e viuzze striminzite, che non favoriscono la fuga.

Tutto intorno, per strada, rami di albero, piante, sassolini, oggetti restituiti dal mare e ogni genere di cosa, trasportati dalla furia del vento e delle acque.

Oggi la situazione è nettamente migliorata ma l’allerta meteo rimane comunque alta.