HomeAltre NotiziePalmi: Le eccezioni rallentano l'avvio del processo Cosa mia

Palmi: Le eccezioni rallentano l’avvio del processo Cosa mia

Pubblicato il

PALMI – In un’aula bunker gremita, ha preso il via ieri a Palmi il maxi processo scaturito da un’imponente operazione della Squadra Mobile di Reggio Calabria e dagli agenti del Commissariato di Polizia di Palmi, condotta nel 2010, nella quale sono finite le potenti famiglie Gallico-Morgante-Scigliatano-Sgro, operanti nel territorio di Palmi, e le famiglie Bruzzise-Parrello, che si muovono nel territorio di Seminara.

“Cosa mia”, questo il nome dell’operazione, ha portato all’arresto di ben 52 soggetti, a cui la Pubblica accusa, rappresentata dai Sostituti della Dda di Reggio Calabria Di Palma e Musarò, contesta a vario titolo l’associazione a delinquere di stampo mafioso, finalizzata alla commissione di omicidi, estorsioni, intimidazioni e altri gravi reati consumati in prevalenza nell’area interessata ai lavori di ammodernamento dell’Autostrada Salerno-Reggio-Calabria.

La Corte d’Assise del Tribunale di Palmi, presieduta da Silvia Capone con a latere Crea e Spedale, ha aperto ieri il processo, che non è però decollato per via di una lunghissima interruzione dovuta ad una serie di eccezioni sollevate dai collegi difensivi degli imputati.

Quattro le questioni rilevate, di cui solo una realmente importante, ed è l’invito che l’avvocato Francesco Cardona ha rivolto alla Capone, a cui ha chiesto di abbandonare per incompatibilità la presidenza della Corte, avendo svolto, in fase di indagine preliminare, l’interrogatorio di garanzia al suo assistito.

Oltre cinque ore di sospensione, per permettere ai giudici di decidere sulle questioni sollevate dalle difese, non hanno portato ad alcun esito, e intorno alle 21 la Corte ha annunciato il rinvio dell’udienza a sabato prossimo.

Viviana Minasi

Ultimi Articoli

I giovani di Cinquefrondi in udienza dal Papa

Venerdì 19 Aprile i giovani della Parrocchia San Michele Arcangelo di Cinquefrondi incontreranno Papa...

Due studenti del “Piria” di Rosarno fra le eccellenze calabresi a Bruxelles

Si è conclusa con grande successo la prima edizione dell'iniziativa promossa dalla Regione Calabria

Ok in Consiglio Metropolitano a variazioni di bilancio per il Villaggio della Solidarietà di San Ferdinando

Disco verde anche per il finanziamento per un progetto con l'AgID e il sostegno al Torneo di calcio a 5 delle Regioni

Operazione “Game over”: smantellata una rete di spacciatori nella Piana

L’operazione è dei carabinieri della compagnia di Taurianova

141 milioni per il definitivo dell’ospedale della Piana. Mattiani: «Grazie a Occhiuto per il lavoro incessante»

Un decreto del commissario ad acta stanza un'importante somma da destinare all'opera attesa da più di un decennio

Gli alunni dell’IC San Francesco di Palmi nominati ANAS Ambassador

La scuola ha aderito a un progetto di educazione stradale accreditato al Ministero

Ranuccio: «Sul tema dell’ospedale sono schierato accanto al presidente Occhiuto»

Il sindaco di Palmi commenta lo stanziamento di fondi per il progetto definitivo della struttura sanitaria attuato tramite decreto del commissario ad acta