HomeAltre NotizieOspedale di Gioia: prosegue la protesta contro la chiusura dei reparti

Ospedale di Gioia: prosegue la protesta contro la chiusura dei reparti

Pubblicato il

imageGIOIA TAURO – Prosegue senza sosta il sit in avviato dagli amministratori gioiesi, così come lo sciopero della fame da parte del presidente del consiglio Domenico Cento e l’assessore Luigi Longobucco, contro la chiusura dei reparti di Cardiologia e Nefrologia dell’ospedale di Gioia Tauro.

Nessuna risposta é ancora arrivata dai rappresentanti politici della Regione Calabria. È a loro che é rivolta la protesta che proseguirà comunque ad oltranza. Se non ci dovessero essere novità entro lunedì, il sit in si sposterà nella sede della Regione direttamente a Catanzaro.

Il luogo della protesta intanto accoglie sindacati, associazioni e cittadini che si uniscono alla battaglia intrapresa. Il presidente Cento invita tutta la cittadinanza della Piana ad unirsi allo sciopero, aggiungendo la propria firma per dire “Si” al diritto alla salute.

Ultimi Articoli

La OmiFer Palmi riconferma Mister Radici

Arriva la riconferma per l'allenatore che si dichiara entusiasta e carico per la nuova avventura

Seminara, dopo 30 anni il Consiglio approva il Piano strutturale

Il sindaco Piccolo: «Il nostro obiettivo è uno sviluppo armonico del territorio». Il PSC premia le piccole realtà locali valorizzando il centro storico cittadino

Controlli anti “furbetti” del contatore: 9 denunce nella Piana di Gioia Tauro

Oltre ai privati, denunciato anche un imprenditore agricolo di San Giorgio Morgeto

Carcere di Palmi, al via un percorso di sostegno alla genitorialità per i detenuti

L'iniziativa è organizzata dalla Camera Minorile "Malala" di Palmi

La OmiFer Palmi riconferma Mister Radici

Arriva la riconferma per l'allenatore che si dichiara entusiasta e carico per la nuova avventura

Controlli anti “furbetti” del contatore: 9 denunce nella Piana di Gioia Tauro

Oltre ai privati, denunciato anche un imprenditore agricolo di San Giorgio Morgeto

Libertà e regole tra musica e diritto secondo Sabino Cassese

Il professore è intervenuto da remoto al Festival Nazionale che si è svolto a Palmi