HomeCronacaNuovo record al Porto di Gioia Tauro: chiude il 2023 con 3.548.827...

Nuovo record al Porto di Gioia Tauro: chiude il 2023 con 3.548.827 teus movimentati

Pubblicato il

Il porto di Gioia Tauro ha superato sé stesso. Lo storico record dello scalo calabrese, raggiunto nel 2008 quando furono movimentati 3,47 milioni di teus, è stato sorpassato nell’anno appena concluso. 

Nel 2023 il terminal MedCenter Container Terminal ha movimentato ben 3.548.827 teus, un numero mai raggiunto fino ad oggi.

Grande soddisfazione è stata manifestata dal presidente dell’Autorità di Sistema portuale dei Mari Tirreno meridionale e Ionio, Andrea Agostinelli: – «Voglio complimentarmi con l’armatore MSC e con la società MCT, che gestisce il terminal container, per l’ottimo lavoro svolto nel mantenere alte le performances del nostro scalo portuale. Mi rivolgo, altresì, con sentita stima alle maestranze portuali, che sono il nostro fiore all’occhiello, a cui va il merito d’aver lavorato con spirito d’attaccamento e abnegazione, affinché il porto tagliasse questo ambito traguardo». 

Ultimi Articoli

Comizi a Gioia Tauro: Mariarosaria Russo apre “in bellezza”

Il percorso verso le elezioni amministrative 2024 della Città di Gioia Tauro è ormai...

Blitz dei carabinieri alla Tonnara di Palmi: sequestrati 15 chili di pesce avariato pronto per essere venduto

Elevate sanzioni per più di seimila euro a carico degli ambulanti

Camera Minorile di Palmi si avvia alla conclusione il progetto di educazione alla legalità

Importante progetto dedicato alle devianze minorili, che ha coinvolto diversi soggetti istituzionali e imprenditori locali

Taurianova, la biblioteca Renda riapre le porte

Riapre le porte, dopo sette anni di chiusura, la biblioteca comunale Antonio Renda -...

Blitz dei carabinieri alla Tonnara di Palmi: sequestrati 15 chili di pesce avariato pronto per essere venduto

Elevate sanzioni per più di seimila euro a carico degli ambulanti

Non erano intervenuti in un incidente mortale: sospesi due vigili urbani a Taurianova

I due sarebbero effettivamente passati sul luogo dell'incidente senza attivare la macchina dei soccorsi