HomeSocietàL’IC “San Francesco” di Palmi aderisce alla Giornata in ricordo delle vittime...

L’IC “San Francesco” di Palmi aderisce alla Giornata in ricordo delle vittime di mafia

Pubblicato il

Nel primo giorno di primavera, anche l’Istituto Comprensivo “San Francesco” di Palmi ha celebrato la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

In una scenografia colorata, il dirigente scolastico Ferdinando Rotolo ha in particolare esortato i ragazzi, uomini del domani, all’assunzione di responsabilità ed al senso di legalità.

I piccoli alunni della scuola dell’Infanzia hanno colorato alcuni sassi con i colori del logo di “Libera”, l’Associazione – promotrice della giornata – che lotta contro le mafie, la corruzione ed i fenomeni di criminalità, che sono state deposte nel giardino del proprio plesso, durante il reading con rappresentazione grafica del racconto “Avrò cura di te” di Maria Loretta Giraldo e Nicoletta Bertelle.

I ragazzi della Scuola Primaria hanno concluso un progetto corale di educazione alla legalità ed al rispetto delle regole, sviluppato attraverso il libro “La classe dei banchi vuoti” di Don Luigi Ciotti. Attraverso ricerche, letture e filmati, hanno avuto l’opportunità di comprendere l’impatto delle organizzazioni criminali ed al contempo di conoscere i tanti eroi della lotta alla mafia come Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

I bambini del plesso “Trodio”, nel riproporre il logo di Libera, hanno associato i sassi ai nomi delle vittime di mafia.

Sono state, invece, piantumate delle primule nelle aiuole del plesso Centrale ed il corridoio e le vetrate dell’edificio scolastico sono stati allestiti con cartelloni e striscioni. È intervenuta per il Presidio Libera di Palmi, intitolato a Rossella Casini, l’ex insegnante Teresa Triggiani.

Al plesso “Tito Minniti” è invece intervenuta – ancora per il Presidio Rossella Casini – Mimma Sprizzi, nel mentre i ragazzi hanno letto i nomi delle vittime calabresi della mafia e dedicato un’aiuola a Mariangela Ansalone.

Nel corso della giornata è stato più volte richiamato lo slogan di questa edizione della Giornata della memoria, “TerraMia-Coltura-Cultura”, con l’auspicio che, così come nelle intenzioni dell’Istituto “San Francesco”, coltivare la memoria sia utile a sensibilizzare i più giovani, sostenuti dagli educatori, al rispetto incondizionato delle regole.

Ultimi Articoli

Ospedale di Polistena, Profiti rassicura ma non si sbilancia

L’incontro istituzionale presso la sala consiliare del comune di Polistena per la presa d’atto...

Palmi, incontro tra sindaci: Ranuccio riceve il primo cittadino di Montlieu-la-Garde

Nicolas Morassutti, dopo essere stato in città nel 2018 per un'iniziativa di beneficenza, è tornato in vacanza

Alimenti senza certificazione in lidi e ristoranti: sanzioni per 25mila euro a Reggio

Sequestrati dai carabinieri oltre 400 kg di prodotti alimentari privi di tracciabilità e riscontrate in numerose attività gravi carenze igienico-sanitarie

Cittanova, gli studenti del liceo Guerrisi protagonisti della passeggiata lungo “Le vie dei poeti”

L'evento si svolgerà il 16 e 17 agosto a partire dalle 22

La diocesi Oppido-Palmi celebra i 50 anni di sacerdozio del vescovo Milito

L'ordinazione presbiterale era avvenuta il 12 agosto 1972

L’A.N.P.I di Cinquefrondi si presenta con un libro

Per la prima uscita pubblica la sezione A.N.P.I. di Cinquefrondi ha scelto di presentare...

A Palmi un concerto in ricordo del maestro Carmelo Cannizzaro

Domani 12 agosto, in piazza I Maggio, lo spettacolo musicale del gruppo "Due Lyre e mezzo di Taranta"