La statua in piazza ed il ballo dei giganti in piazza a San Martino di Taurianova: violate le prescrizioni della zona rossa

Di recente nella frazione è scoppiato un focolaio di Coronavirus

0
529

11 Novembre, festa di San Martino. Nella Calabria che il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha tinto di rosso perché inadeguata sotto diversi aspetti a gestire i malati con Coronavirus, sprovvista di un piano per l’emergenza Covid, c’è una piccola frazione del Comune di Taurianova che porta il nome del Santo che si celebra l’11 Novembre, dove non si è rinunciato a festeggiare.

San Martino di Taurianova, nel giorno della festa del Santo patrono, sembrava un centro non sfiorato neanche lontanamente dagli effetti della zona rossa: il santo in spalla, la danza dei giganti e una folla radunata in piazza per le celebrazioni.

E soprattutto, in quella piazza, sembrava lontano il ricordo di un focolaio di Coronavirus scoppiato di recente, che aveva portato il sindaco Roy Biasi a chiudere un circolo ricreativo, le scuole e chiedere alla Regione la chiusura di ogni attività alle 22.