La regione prova a rilanciare il Porto di Gioia

GIOIA TAURO – Trenta manager di importanti aziende italiane hanno visitato ieri il Porto di Gioia Tauro. A loro, la vicepresidente della Giunta regionale Antonella Stasi ha esposto le potenzialità dello scalo gioiese e ha presentato il pacchetto di misure per renderlo competitivo e far partire la logistica. (guarda la galleria fotografica)
All’incontro hanno partecipato anche i sottosegretari Misiti e Gentile, il presidente della Giunta regionale Scopelliti, l’assessore Mancini, il presidente della Provincia Raffa e il presidente dell’Autorità portuale Grimaldi.

Per il sottosegretario alle infrastrutture Aurelio Misiti è necessario trattare con Mct per superare il monopolio della banchina.

Inquieto Inquieto Ape maia Inquieto

 

Il presidente della Giunta regionale parla dell’importanza dello sviluppo della logistica e degli esuberi di Mct

I sindaci di Gioia Tauro, di Rosarnoe di San Ferdinando hanno accolto con favore il lavoro svolto dalla Regione per favorire lo sviluppo dell’attività di logistica ma sono delusi e allarmati per gli esuberi dei lavoratori di Mct.
A nome dei tre primi cittadini ha rilasciato una breve intervista il sindaco di Rosarno Elisabetta Tripodi