HomeCronacaGioia Tauro, trovato un borsone con due chili di cocaina

Gioia Tauro, trovato un borsone con due chili di cocaina

Pubblicato il

cocaina_a_gioiaGIOIA TAURO – Un borsone con due panetti di cocaina è stato ritrovato questa mattina dagli agenti della squadra di polizia giudiziaria, in contrada Lamia a Gioia Tauro, proprio a ridosso della recinzione che delimita l’area doganale da quella industriale.

Si tratta di circa due chili di sostanza stupefacente, nascosta tra le sterparglie e pronta per essere venduta.

La scoperta è stata fatta durante un servizio di  sicurezza delle infrastrutture portuali dello scalo gioiese disposte dal direttore della Sesta Zona Polizia di Frontiera di Napoli, Razzano, sotto le direttive del Dottore Vincenzo Sangiorgio Dirigente dell’Ufficio di Polizia di Frontiera Marittima di Gioia Tauro, la Squadra di Polizia Giudiziaria coordinata dal Sostituto Commissario  Rocco Simone collaborato dal Sovrintendente Giuseppe Ranieri.

Sono in corso ulteriori indagini finalizzate all’individuazione dei responsabili

Ultimi Articoli

Riscossione tributi a Taurianova, il Consiglio approva la svolta: servizio sperimentale per un anno a nuovo agente

l sindaco Biasi: «Equità, trasparenza, collaborazione dei cittadini per migliorare le attività»

S.Cristina: 12 ragazzi lanciano una raccolta fondi online per organizzare le manifestazioni estive

Il gruppo di giovani già lo scorso anno ha promosso eventi durante le serate di luglio e agosto

San Giorgio Morgeto, i Carabinieri forestali salvano cinque cuccioli di cane

I piccoli sono stati subito presi in cura dai militari ed affidati alle cure del canile di Oppido Mamertina

Quarta stagione consecutiva in casa OmiFer Franco Tigano Palmi per capitan Gitto

Dopo la conferma del timoniere Andrea Radici, umbro di Città di Castello, la OmiFer...

San Giorgio Morgeto, i Carabinieri forestali salvano cinque cuccioli di cane

I piccoli sono stati subito presi in cura dai militari ed affidati alle cure del canile di Oppido Mamertina

Palmi: una Casa, tanta Cultura e… poca cura

Ieri pomeriggio, durante un convegno che si è tenuto nell'Auditorium dell'edificio intitolato a Leonida Repaci, una amara scoperta: una discarica in giardino e servizi igienici inavvicinabili