HomeAltre NotizieGioia Tauro: la Polizia arresta 5 persone nel fine settimana

Gioia Tauro: la Polizia arresta 5 persone nel fine settimana

Pubblicato il

Riceviamo e pubblichiamo:

Nel corso dei servizi di controllo straordinario del territorio disposti dal Questore della Provincia di Reggio Calabria dr. Carmelo Casabona, nella giornata di sabato i poliziotti del Commissariato di P.S. di Gioia Tauro a Rosarno traevano in arresto Oliveri Giuseppe di 60 anni per furto aggravato di energia elettrica. Durante un controllo presso la sua abitazione, gli agenti operanti riscontravano che era stato realizzato un allaccio abusivo alla corrente elettrica. Da qui l’arresto dell’Oliveri che sarà giudicato questa mattina per direttissima presso il Tribunale di Palmi.

Durante la notte di domenica i poliziotti della Sezione Volanti e della Sezione investigativa del medesimo Commissariato traevano in arresto per rapina il cittadino tunisino ABDOLLA Tarik di anni 26. Alle ore 01.20, in Gioia Tauro alla via Nazionale 18 ABDOLLA Tarik andava ad impattare violentemente contro un muro di contenimento della strada con l’autovettura Lancia Y sottratta pochi minuti prima a Rosarno al proprietario O.C. Nella circostanza, il cittadino extracomunitario approfittando di un attimo di distrazione del proprietario, che era sceso dalla vettura lasciando le chiavi inserite, lo spintonava e strattonava facendogli perdere l’equilibrio e si impossessava dell’utilitaria dandosi alla fuga che terminava con l’incidente stradale. Dopo essere stato medicato presso il presidio Ospedaliero di Polistena ABDOLLA Tarik veniva dichiarato in arresto per il reato di rapina e rinchiuso presso la Casa Circondariale di Palmi in attesa di essere giudicato questa mattina con il rito direttissimo.

Nel pomeriggio di domenica, gli agenti della Sezione Volanti e della Sezione investigativa del locale Commissariato di P.S. traevano in arresto tre cittadini extracomunitari per rissa. Alle ore 14.40 circa, gli agenti in divisa intervenivano alla via Vico Storto di Rosarno mentre era in corso una violenta rissa fra quattro cittadini extracomunitari. Alla vista degli agenti due dei partecipanti alla rissa tentavano di dileguarsi ma venivano prontamente bloccatui. I tre soggetti venivano identificati in SABIR Khaklid, di anni 24 originario del Marocco, BONSA Halidou di anni 39 del Burkina Faso e RIMINI Issam di anni 30, algerino.
Nel corso delle operazioni veniva sequestrata una lama a seghetto utilizzata dai partecipanti alla rissa per ferirsi atteso che il BOSNA ed il SABIR, presentavano lievi ferite ed escoriazioni alle braccia ed alle mani provocate da strumenti da taglio. I due soggetti feriti venivano portati in ospedale per le cure del caso da una unità del 118. Successivamente venivano trattenuti in stato di arresto presso le camere di sicurezza del Commissariato in attesa di essere giudicati con il rito direttissimo questa mattina dinanzi al Tribunale di Palmi.

Ultimi Articoli

Estorsioni e intimidazioni per avere il controllo su Gallico: 18 misure cautelari

L'operazione coinvolge 40 persone ed è scaturita dall'omicidio di Francesco Catalano, avvenuto il 14 febbraio del 2019

Associazione mafiosa, omicidio, estorsione: 17 persone arrestate

Reggio, l’operazione “Gallicò” è stats eseguita da carabinieri e polizia

Venuti dal mare: torna lo spettacolo di SpazioTeatro che parla dell’arrivo dei Bronzi al Museo di Reggio Calabria

Un viaggio tra musica e parole in programma per la stagione teatrale “La casa dei racconti”

La vita tra verità e apparenza: a Palmi il pienone per “Così è se vi pare” con Milena Vukotic

Diverte e intriga il pubblico l'opera pirandelliana con la regia di Geppy Gleijeses, fiore all'occhiello della rassegna Synergia 48 promossa dall'associazione Amici della Musica

Estorsioni e intimidazioni per avere il controllo su Gallico: 18 misure cautelari

L'operazione coinvolge 40 persone ed è scaturita dall'omicidio di Francesco Catalano, avvenuto il 14 febbraio del 2019

Il ponte sullo Stretto finisce nel mirino della Procura di Roma

Aperto un fascicolo d’indagine dopo l’esposto presentato da Pd, Sinistra Italiana e Avs

Avrebbero alterato i controlli per far passare la droga al porto: arrestate tre persone

In manette due funzionari dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e una dipendente di una società di spedizione. Sequestrate anche 2,7 tonnellate di cocaina