Gioia: aliquota Imu al minimo per la prima casa

0
482
Renato Bellofiore, sindaco di Gioia Tauro

GIOIA TAURO – La massima riduzione prevista dalla normativa vigente per le aliquote dell’Imu sulla prima casa, è stata deliberata dalla giunta comunale del comune di Gioia Tauro. A comunicarlo, attraverso una nota, è il sindaco della città del porto Renato Bellofiore.

«Si tratta di un segnale importante di sostegno ai miei cittadini.  – scrive il primo cittadino – Abbiamo tenuto in considerazione le richieste pressanti e legittime di molti cittadini che  – soprattutto per il caso dei pensionati o delle famiglie monoreddito  – subiscono il peso di un carico fiscale sferzante e difficile da sopportare.

Un ringraziamento – aggiunge – va all’assessore al bilancio Domenico Savastano per l’impegno profuso nel rendere realizzabile l’indirizzo dell’Amministrazione nel sensodella massima riduzione dell’Imu».

Bellofiore ringrazia poi tutti i  consiglieri di maggioranza per aver «in maniera responsabile proposto le istanze di riduzione massima dell’Imu che provenivano dalla cittadinanza».

«Non possiamo non considerare, – conclude – fermo restando il rispetto per le  leggi vigenti, che il diritto all’abitazione, rientrante nei diritti costituzionalmente garantiti, non dovrebbe costituire oggetto di tassazione. La prima casa è un bene primario e come tale dovrebbe essere esentato dalla tassazione»

Una notizia gradita dai cittadini gioiesi insomma, che sarà confermata nella prossima seduta del Consiglio comunale e che prevede agevolazioni anche per le categorie C1, C2 e C3, (negozi, magazzini e laboratori), per le quali è prevista una riduzione dell’aliquota pari allo 0,70 per cento.