HomePoliticaComunali a Gioia Tauro: Schiavone presenta il suo programma alla città

Comunali a Gioia Tauro: Schiavone presenta il suo programma alla città

Pubblicato il

Rosario Schiavone, candidato alla carica di sindaco e già vicesindaco dal 2006 al 2008 con l’amministrazione Dal Torrione, ha tenuto due comizi nel fine settimana, due eventi di caratura opposta che hanno avuto come filo comune un solo messaggio: Noi non siamo l’alternativa, siamo la scelta.

Subito dopo il comizio di Simona Scarcella, lo scorso sabato si è tenuto in Piazza dell’Incontro il primo dei due comizi del fine settimana di Rosario Schiavone, alla presenza di un buon numero di sostenitori, seppur inferiore a quello di chi l’ha preceduto.

Un programma concreto

La prima apparizione ufficiale di Schiavone non è stata di quelle dal grosso mordente, seppur lineare e molto concreto, il candidato alla carica di Sindaco ha esposto i punti del suo programma. Una esposizione forse anche troppo accademica, che diventa quasi una mera lettura di punti. Sicuramente utile ma poco attrattiva dal punto di vista recettivo.

Nell’illustrare il programma lo definisce “Non un libro dei sogni, ma obiettivi da raggiungere a breve termine”.

La schiettezza di Rosario Schiavone

Viceserva nel secondo comizio elettorale, quello a Largo Pontile, si è visto il Rosario Schiavone che tutti conoscono in ambito politico, schietto, diretto e senza giri di parole. Da prima molto spazio, forse anche troppo, a tre dei suoi candidati: Tripodi, Pugliese e Romeo; i quali ognuno per le proprie competenze e professionalità danno il loro contributo alla causa della coalizione composta dalle liste Alleanza Gioiese e Tradizione e Innovazione, parlando d’istruzione, di sanità e di giovani. Forse troppo spazio solo per un motivo, Schiavone ha tanto da dire di suo e ha avuto pochi minuti.

Nel poco tempo che si è riservato però ha mostrato tutto il suo carattere. L’esordio con “non sono un figlio della marina, ma sono un figlio di Gioia Tauro, come lo siamo tutti” evidenzia che non vuole approfittare di alcuna posizione, vuole convincere con il programma, con le persone e con i fatti. Il coraggio è evidente, differentemente da molti che da anni ad oggi si professano all’evenienza attaccati ad ogni territorio.

Un taglio col passato

Oltre alla presentazione del proprio programma Schiavone ci tiene a precisare che ha “deciso di rompere con gli schemi del passato, creando un progetto completamente nuovo, pensato su misura per la città e non per il sindaco”, un progetto ato come un laboratorio politico, un luogo di discussione di idee e programmi piuttosto che di voti e personalismi, e che ha rapidamente coinvolto molti cittadini. L’idea era quella di coinvolgere le altre forze politiche senza illusioni, senza simboli di partito, ma che non ha torvato riscontro negli altri attori politici.

Proprio sui rivali politici si è soffermato Schiavone, in un confronto che nasce dalle sue parole: “La vecchia guardia si è riorganizzata negli altri due schieramenti, con politici che vengono da fuori a promettere senza mantenere, cercando di rapinarci i voti delle regionali, delle politiche e delle prossime elezioni europee. Liste su liste create solo per accontentare ogni grande elettore, scatenando guerre interne per chi prende più voti. Oppure liste inutili, di forestieri, create solo per confondere e raccogliere briciole. Noi, invece, abbiamo fatto una scelta netta, di rottura e cambiamento. Abbiamo creato due liste e ogni candidato rappresenta una categoria, una professionalità, un pezzo di comunità”.

Scopriremo presto se la scelta di Schiavone sia stata quella giusta, ma soprattutto quella preferita dai cittadini di Gioia Tauro.

Ultimi Articoli

A Palmi il ricordo di Satnam Singh

La triste storia del bracciante morto a Latina per colpa del comportamento disumano del datore di lavoro ha suscitato indignazione e rabbia

«Signora, sua figlia ha causato un incidente, paghi 3mila euro». Anziana derubata a Rizziconi da un finto carabiniere

Deferita anche una donna campana; la vittima incastrata anche da un falso avvocato

Pallacanestro Palmi vince il Torneo Primavera Under 15M Fip

Un finale di stagione ricco di soddisfazioni per la Pallacanestro Palmi ASD, che dopo tanti anni torna alla vittoria in un torneo giovanile Fip.

Antonio Orso nella storia di Gioia Tauro

Il ricordo di Amalia Frascà, socia Adic

Palmi, debito rifiuti Arrical: il movimento Faro incontra i vertici dell’Autorità di gestione

La somma debitoria di 754mila euro non sarebbe stata ancora contestata dal Comune e e i ruoli sarebbero stati già trasmessi all'ente di riscossione

L’Autonomia differenziata è legge. Conia: “L’Italia il Paese delle disuguaglianze”

«L’Italia una e indivisibile nata dalla Resistenza si avvia a diventare il Paese delle...

Crisi idrica, Ranuccio: «Presto ordinanza con sanzioni per abusivi e trasgressori»

Palmi, il sindaco determinato a combattere ogni forma di irregolarità per arginare il problema della mancanza di acqua in città