Città degli Ulivi, è il tempo di Conia e Caruso

Il sindaco di Molochio alla presidenza del Comitato Esecutivo mentre quello di Cinquefrondi guiderà l'Assemblea

0
376
Francesco Cosentino, Michele Conia, Giuseppe Zampogna e Marco Caruso

Cambio della guardia in seno alla Città degli Ulivi, l’associazione che raccoglie i 33 sindaci del comprensorio pianigiano. In scadenza di mandato – e per ragioni di opportunità visto l’approssimarsi delle comunali nelle rispettive città – hanno cessato il loro compito Francesco Cosentino, primo cittadino di Cittanova e presidente del Comitato esecutivo e Giuseppe Zampogna, sindaco di Scido, consigliere metropolitano e presidente dell’Assemblea dell’Associazione. A prendere il loro posto sono stati chiamati rispettivamente Michele Conia, sindaco di Cinquefrondi e consigliere metropolitano e il primo cittadino di Molochio, Marco Caruso. Un rinnovo statutariamente necessario ma voluto all’unanimità dei sindaci presenti che – sotto la regia attenta del sindaco di Laureana di Borrello, Alberto Morano, che ne ha suggerito i nomi – hanno accolto la proposta di votare il tandem Michele Conia presidente dell’Assemblea e Marco Caruso presidente del Comitato Esecutivo. «Sono onorato – ha affermato Conia – di poter rappresentare tutti i sindaci della Piana aderenti all’Associazione. Il mio sforzo sarà quello di portare avanti le istanze di tutti i colleghi di questo territorio in un momento storico-politico particolarmente difficile e delicato». Servizi, sanità, mobilità, diritto allo studio, sviluppo economico e sociale, occupazione e infrastrutture sono solo alcune delle sfide che attendono l’impegno dei sindaci alla luce dell’impiego fruttuoso dei fondi del PNRR e che accomunano i destini, legati a doppio filo, dei comuni contermini del comprensorio pianigiano. I due neoeletti, in carica per un triennio, hanno voluto, infine, porgere i ringraziamenti per il nuovo incarico non mancando di esprimere riconoscenza agli uscenti Cosentino e Zampogna per il lavoro svolto in questi anni di mandato.