HomeCronacaCapolinea: Il Gup condanna sette persone

Capolinea: Il Gup condanna sette persone

Pubblicato il

GIOIA TAURO – Il Gup di Reggio Calabria, Kate Tassone, ha condannato sei persone ed assolta una, nell’ambito del procedimento “Capolinea”, celebrato con il rito abbreviato.

Otto anni di reclusione a Filippo Gallo, nove a Santo Bagalà, sette anni e quattro mesi a Concetta Modafferi, otto anni ad Antonio Reitano e Marcello Fondacaro. Assolta Soccorsa Gallo, per la quale è stata ordinata la scarcerazione immediata.

Il processo è nato da un’operazione antidroga coordinata dalla Procura della Repubblica di Palmi; l’accusa, per i  i soggetti coinvolti nell’indagine, è di aver messo in piedi un  traffico di sostanze stupefacenti, cocaina e marijuana in particolare, che partiva da Gioia Tauro alla volta dell’Emilia Romagna (Modena) e della Sicilia (Palermo e Catania).

Nel corso dell’udienza del 17 ottobre il Pubblico ministero Giuseppe Bontempo aveva richiesto la condanna peri tutti gli imputati; al termine della requisitoria, gli avvocati Andrea e Domenico Alvaro, difensori di diversi imputati, sono riusciti a ridurre le condanne richieste dal Pubblico ministero.

Ultimi Articoli

Gioia, consegnato un nuovo scuolabus

Il mezzo consentirà di offrire il servizio di trasporto ad altri 20 bambini

“I love Lego” è boom di visitatori: più di 15mila persone hanno ammirato l’esposizione dei mattoncini colorati più famosi al mondo

La mostra, allestita nella Pinacoteca di Reggio Calabria, è stata prorogata fino al 2 marzo prossimo

Estorsioni e intimidazioni per avere il controllo su Gallico: 18 misure cautelari

L'operazione coinvolge 40 persone ed è scaturita dall'omicidio di Francesco Catalano, avvenuto il 14 febbraio del 2019

Associazione mafiosa, omicidio, estorsione: 17 persone arrestate

Reggio, l’operazione “Gallicò” è stats eseguita da carabinieri e polizia

Estorsioni e intimidazioni per avere il controllo su Gallico: 18 misure cautelari

L'operazione coinvolge 40 persone ed è scaturita dall'omicidio di Francesco Catalano, avvenuto il 14 febbraio del 2019

Il ponte sullo Stretto finisce nel mirino della Procura di Roma

Aperto un fascicolo d’indagine dopo l’esposto presentato da Pd, Sinistra Italiana e Avs

Avrebbero alterato i controlli per far passare la droga al porto: arrestate tre persone

In manette due funzionari dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e una dipendente di una società di spedizione. Sequestrate anche 2,7 tonnellate di cocaina