Assemblea Città degli ulivi: la nota di Giovanni Piccolo

0
748

Riceviamo e pubblichiamo:
L’Assemblea dei sindaci della piana, convocata dal presidente Francesco Nicolaci, Sindaco di Melicucco, si è riunita nella sede del Comune di Rosarno dove, alla presenza di circa 20 componenti, il presidente del comitato esecutivo Giovanni Piccolo, Sindaco di Seminara, ha relazionato sui contenuti inseriti all’ordine del giorno e riguardanti le tematiche dell’IMU sui terreni agricoli, dell’aumento della tariffa di conferimento dei rifiuti, dello stato di attuazione circa l’iter di avvio dei lavori per l’ospedale unico della piana e della crisi agrumicola del territorio.

Giovanni Piccolo
Giovanni Piccolo
In merito alla tematica dell’IMU sui terreni agricoli per l’assemblea, la decisione del governo di ripristinare l’esenzione totale dell’Imu sui terreni agricoli montani secondo i criteri Istat non ha risolto in alcun modo la questione, ma ha solo spostato il problema su altri Comuni. Facendo un’analisi dei nuovi criteri contenuti nel decreto legge 4/2015, entrato in vigore da pochi giorni, i sindaci di Città degli Ulivi, esprimo forti perplessita’ considerato che, la maggior parte di essi, si troveranno costretti a dover chiedere ai propri concittadini, entro il termine del 10 febbraio 2015, ulteriori tributi e per lo piu’ relativi al 2014″. Il giudizio è ancora più severo se si considera che la decisione e’ stata presa a bilanci ormai approvati e con il concreto rischio di mettere in grave difficoltà la gran parte della amministrazioni locali di minore dimensione demografica in funzione dei tagli ai trasferimenti che ne derivano. Inoltre è stato espresso rammarico per l’atteggiamento poco incisivo tenuto dall’ANCI Calabria che, a differenza di altre organizzazioni regionali similari, non ha presentato alcun ricorso davanti al Tribunale Amministrativo.

Per quanto riguarda invece la tariffa di smaltimento dei rifiuti in discarica o impianto, è stato evidenziato nella relazione del sindaco Giovanni Piccolo che la stessa,  dal 1.1.2015  viene portata da € 91,84/t ad € 147,00/t con l’aggiunta di una penale per i comuni che non raggiungono il 25% di raccolta differenziata di € 22/t per un totale di € 169,00/t. Inoltre con lo stesso decreto viene anche notevolmente aumentato il costo per il conferimento della frazione umida da € 34,65/t ad € 92,61/t penalizzando fortemente anche i comuni che in questi anni si sono dimostrati virtuosi e i comuni che lo vogliono diventare. L’Assemblea ha incaricato il presidente del Comitato Giovanni Piccolo a chiedere un incontro urgente con il presidente della Giunta Regionale Mario Oliverio per esporre le criticità di questo nuovo provvedimento che potrebbe per certi versi essere, bloccato, e rivisto in considerazione del fatto che ancora non è stato approvato il bilancio di previsione per l’anno 2015 e che comunque sullo stesso provvedimento non si sono ancora pronunciati gli organi competenti.

In riferimento invece allo stato di attuazione dell’iter di avvio dei lavori per l’ospedale unico della piana l’assemblea farà sapere al presidente Oliverio che ritiene improrogabile la sottoscrizione del contratto e l’avvio immediato dei lavori del nuovo ospedale che dovrà sorgere a Palmi.
Proprio alla presenza dei delegati del Comune di Palmi, che dopo tanto tempo di assenza hanno accolto l’invito del presidente Giovanni Piccolo partecipando nuovamente, ed in maniera propositiva, ai lavori dell’Assemblea, si è deciso di rivendicare, in attesa del completamento del nuovo ospedale, la salvaguardia di tutti i presidi esistenti sulla Piana ad iniziare da quelli di Polistena e Gioia Tauro, garantendo in ognuno le professionalità adeguate per poter fronteggiare l’emergenza sanitaria del territorio pianigiano.

Dopo un breve passaggio sulla crisi agrumicola che ha colpito il territorio, ed in merito alla quale si chiede alla regione interventi economici a sostegno dei mancati redditi, nonché incentivi per la costituzione di nuovi impianti più consoni alla redditività ed alla vocazione del terreno, Giovanni Piccolo e Francesco Nicolaci hanno rinviato l’assemblea ad una nuova convocazione per trattare, tra le altre cose, la questione riguardante la soppressione del gabinetto di visite mediche dell’Inps presso la sede di Palmi e le tematiche riguardanti la città metropolitana.

IL Presidente
del Comitato Esecutivo
Dott. Giovanni Piccolo