HomeSportAncora tre punti per la Omi-fer Palmi

Ancora tre punti per la Omi-fer Palmi

Pubblicato il

Tre punti dovevano essere e tre punti sono arrivati al termine della sfida casalinga contro l’ex “bestia nera” Casarano per un’OmiFer Palmi che, priva del suo miglior realizzatore, Pawel Stabrawa, non al meglio, ha saputo domare l’avversario dopo circa due ore di puro agonismo.

La partita si apre con un guizzo vincente di Peluso e la “muraglia” di Miraglia su Peppino Carbone; l’OmiFer risponde con una bella schiacciata di “BigMac” Maccarone e un ace dello stesso Carbone. Si procede punto a punto: pugliesi avanti ancora con Peluso, calabresi che rispondono con Francesco Corrado e, ancora, Iovieno per la “Tigano” e il solito Miraglia per la Leo Shoes: 5 pari il punteggio. I ragazzi di coach Porcino provano un primo allungo con Iovieno, in forma smagliante (va a lui la palma di top scorer della gara), una manata micidiale di Corrado e un monster block di capitan Gitto: 8-5 per i padroni di casa e mister Licchelli è costretto a chiamare il primo time-out del match. Alla ripresa delle ostilità, Casarano accorcia sull’errore al servizio dell’OmiFer e su un diagonale lungo di Iovieno, poi sbaglia la battuta, Peppino Carbone mura l’avversario e Palmi si mantiene avanti di tre lunghezze: 10-7. Vantaggio immutato qualche frazione di secondo dopo grazie a un grandissimo pallonetto di Carbone: 11-8 OmiFer. Non passa l’ex Giuliani ed è il punto numero 12 per Palmi. Lo stesso, subito dopo, gioca sul muro e realizza; segue un ace di Peluso che poi però sbaglia: 13-10 adesso sul tabellone. Sulla rete anche il servizio di Carbone; azione successiva che si consuma con un gran diagonale vincente di Corrado; smash ball di Maccarone che successivamente va al servizio e si concede anche un ace: Palmi a+5 e ancora time-out per Casarano. Si ritorna in campo sul punteggio di 16-11. Muro fuori su Ludovico Giuliani che va alla battuta, il pallone prende una strana traiettoria d’effetto ed è ace: 16-13 OmiFer. Ci pensa Christian Iovieno a fare lo “Stabrawa” della situazione con un missile in diagonale imprendibile, gioca sul muro Simone Baldari, martellata di Carmelo Gitto ed è 18-14. Abbondantemente fuori l’attacco di Baldari, sbaglia il servizio Corrado, Peppino Carbone va a segno e l’OmiFer arriva per prima ai venti, 15 per Casarano. Monster block imperioso di Graziano “BigMac” Maccarone; out l’attacco della Leo Shoes; lunga la battuta di Carmelo Gitto; sbaglia anche Corrado, colpisce Giuliani: 22-18 e, stavolta, è Porcino a chiamare il time-out. Si torna a giocare: a segno Maccarone, sbaglia il servizio Iovieno, Corrado non perdona: 24-19 e primo set ball per Palmi che non concretizza. Un diagonale vincente di Casarano annulla anche il secondo set ball. Nulla però può fare sul pallonetto di Corrado: 25-21 e 1-0 OmiFer.

Il secondo set si apre così come si era chiuso il primo: OmiFer sempre al comando delle azioni e Casarano che si difende come può cercando di stare a ruota. Un Maccarone in grande spolvero piazza due dei primi tre punti della frazione, tra cui un monster block imperioso, supportato dalla balistica di Francesco Corrado e Iovieno: punteggio sul 5-2 per i calabresi. Invasione dell’ex Giuliani, adesso la Leo Shoes è in evidente difficoltà, poi cerca di reagire con un diagonale vincente di Lugli ma l’Omifer non si fa sorprendere e colpisce con un grandissimo punto di Corrado; invasione di capitan Gitto e si arriva al 7-4 per la “Franco Tigano”. Passa ancora Lugli, Casarano cerca d’uscire fuori dal pantano, l’Omifer non cede di un millimetro e va ancora a segno con Gitto e Iovieno, c’è il tocco di Carbone su una palla out ed è 9-7. Quando c’è da ristabilire l’ordine delle cose, Cristian Iovieno c’è; c’è anche Peppino Carbone: 11-7 e time-out Casarano. All’ennesimo punto di “BigMac” il “PalaSurace” esplode: 12-7 per l’OmiFer. Tremano i seggiolini anche sulla bomba di Cristian Iovieno; ma non può andare sempre a segno la stessa squadra ed ecco che allora Casarano timbra il cartellino con un diagonale vincente di Giuliani; la musica però non cambia quando a dirigere l’orchestra c’è un Peppino Carbone in versione sprint; poi un monster block di Cottarelli e l’OmiFer va a +7: 15-8 il punteggio. È uno spettacolo vedere giocare quest’Omifer: Carbone costringe all’invasione gli avversari; Iovieno tira avanti a suon di palate; Carbone colpisce direttamente dal servizio; monster block di Cottarelli ed è 19-9, il tutto intermezzato da un out millimetrico al servizio di Iovieno. Il decimo punto per Casarano arriva da un errore al servizio dell’Omifer che doppia gli avversari e arriva per prima ai venti con un immenso Cristian Iovieno: 20-10 adesso sul tabellone. Si continua con l’ennesimo monster block dell’OmiFer, un primo tempo vincente della Leo Shoes; un ace di Licitra, un punto di Cottarelli che poi sbaglia la battuta: 22-13 OmiFer. Iovieno va a segno ancora una volta, errore al servizio per Corrado, poi smash al centro: 24-14 e una dozzina i set ball Per Palmi; basta il primo: 25-14 e 2-0 OmiFer dopo neanche un’ora di gioco.

Si torna in campo per il terzo set con una Leo Shoes Casarano trasformata e determinata a tornare in partita: i ragazzi di mister Licchelli vanno subito sullo 0-4 e coach Porcino corre ai ripari chiamando il time-out. Si torna a giocare ma il trend non cambia: doppio muro di Casarano addirittura per lo 0-6; incredibile fase di gioco negativa per l’OmiFer che compie un’invasione e regala il punto numero 7 ai pugliesi. Il primo punto per la “Tigano” arriva grazie ad un errore di Miraglia al servizio; poi un doppio diagonale vincente per gli ospiti ed è 1-9. Qualcosa non va. I padroni di casa cercano di reagire con Francesco Corrado che piazza due punti preziosi nello spazio di poche battute: 3-10 adesso il punteggio. Ancora a segno Casarano che mura l’avversario. OmiFer che probabilmente pensava di aver già chiuso la pratica. È capitan Gitto a riportare i suoi con i piedi per terra, altro punto per la “Tigano” dopo una lunga azione di gioco; ace supersonico di Corrado, 7-11 e time out Casarano. Al rientro, errore al servizio di Casarano, OmiFer che cerca di riprendere in mano il set: 8-12. La frazione di gioco si mantiene sullo scarto dei tre-quattro punti tra la Leo Shoes che conduce e la “Tigano” che si ritrova a dover rincorrere. Le canotte oro-blu vanno a segno con un ace di Maccarone e con le giocate vincenti di Iovieno e Carmelo Gitto. Iovieno poi viene murato: 14-19 per Casarano. Arriva da Corrado il punto numero 15 per l’OmiFer ma ai venti ci arriva per prima Casarano con l’ex Giuliani. Altro punto per i pugliesi e coach Porcino chiama il time out. Si riprende con l’errore al servizio dello stesso Giuliani, è out anche la battuta di Miraglia: 18-22. Monster block seriale di Corrado, l’OmiFer arriva ai 20 punti ma è troppo tardi: Casarano ne ha 24 e la chiude alla prima occasione: 20-25 per gli ospiti che vanno sul 2-1 e riaprono la partita.

Quarto set. L’OmiFer ristabilisce le gerarchie in campo ma Casarano non molla inseguendo il sogno di una rimonta: 6-4 il punteggio dopo una fase di gioco infuocata dove hanno spiccato Iovieno, “BigMac” e Corrado, tra tutti. Si continua a lottare. Monster block di Gitto e OmiFer che va sull’8-4 mantenendosi comunque sempre avanti dall’inizio del set. È dentro la parallela di Baldari: 8-5. Poi è ancora Gitto a martellare al centro: 9-5. Colpisce anche Giuliani in diagonale ma Casarano è sempre a meno tre: 9-6 il punteggio. Muro di Miraglia, punto Palmi, out il servizio di Corrado ed è 10-8. Ancora muro della Leo Shoes su Corrado. Fase cruciale della partita. Errore al servizio di Baldari, palla lenta sul lungolinea ed è ace di capitan Gitto; OmiFer di nuovo a +3: 12-9. Primo tocco vincente di Miraglia, poi passa ancora Graziano Maccarone, si infrange sulla rete l’attacco di Corrado: 13-11 adesso il risultato. Partita combattutissima. Peppino Carbone a segno, a segno anche Giuliani ed è 14-12. Errore al servizio di Casarano, poi è punto per i pugliesi: 15-13. La Leo Shoes accorcia ancora: 16-15 e una sola misura di stacco adesso tra le due squadre. Arriva anche il pareggio con un muro degli ospiti: 16-16 e time out Palmi. Out il primo attacco di Casarano, “in” l’attacco successivo, con Lugli, per il 17 pari. Quest’ultimo va in battuta e realizza un ace. Casarano per la prima volta in vantaggio nel set 17-18. L’uomo del pari si chiama Iovieno prima sul 18 e poi sul 19-19. Ai venti ci arriva però Casarano su invasione dell’OmiFer. Ancora invasione degli oro-blu, stavolta Cottarelli ed è 19-21. Attacco su muro fuori di Iovieno che dà la carica ai suoi; poi grande monster block di Cottarelli ed è 21 pari. È out la diagonale di Giuliani e OmiFer che torna avanti sul 22-21. Licchelli chiama il time out. Al rientro, Baldari firma il pareggio sul 22-22. Ma è Iovieno “spaccatutto” con una bordata supersonica e un monster block di Gitto ad esaltare il “PalaSurace” che adesso è una bolgia: 24-22 Palmi che ha a disposizione due match ball. Il primo viene annullato dagli avversari. Fischi assordanti del pubblico per gli ospiti. Corrado non sbaglia la seconda occasione: 25-23 e 3-1 OmiFer che la chiude e conquista l’intera posta in palio.

L’intervista:

“Siamo partiti bene – ha evidenziato il forte schiacciatore dell’OmiFer, Francesco Corrado commentando la gara al termine delle ostilità- nonostante nel riscaldamento abbiamo dovuto fare a meno di Pawel (Stabrawa ndr), per un piccolo problema, speriamo nulla di grave. Si poteva avere qualche contraccolpo però devo dire che Cristian (Iovieno ndr) è entrato molto bene in partita, siamo entrati in campo concentrati, nei primi due set soprattutto abbiamo espresso un buonissimo gioco. Nel terzo – ha aggiunto – siamo stati un po’ penalizzati dal break iniziale che hanno fatto, di 2-10, e, comunque, abbiamo cominciato a giocare forse un po’ troppo tardi. Nel quarto eravamo un po’ annebbiati però, alla fine, l’abbiamo spuntata e siamo contenti così perché sono tre punti di platino”. Prossima partita a Napoli e, poi, le Final Four di Coppa Italia: “sicuramente – ha rimarcato Corrado – è un’altra partita tosta, a casa di una squadra che, soprattutto fra le mura amiche esprime un buon gioco, con un palazzetto molto caloroso e, poi, andremo a Fano per la Coppa: diciamo che è una settimana che non ha bisogno di presentazioni perché è una settimana importante. Adesso abbiamo fatto un piccolo passettino, mercoledì speriamo di fare un altro ulteriore passettino e poi – conclude – ci giocheremo il tutto per tutto a Fano in quella due giorni importantissima per noi”.

Il tabellino:

OmiFer Palmi 3

Leo Shoes Casarano 1

Palmi: Cottarelli 4, Iovieno 23, Gitto 7, Donati (L), Amato ne, Stabrawa ne, Maccarone 10, Russo ne, Corrado 19, Rau ne, Pellegrino ne, Carbone 9. All. Gianluca Porcino

Casarano: Moschese, Martinelli 4, Peluso 1, Miraglia 8, Ciardo, Lugli 18, Quarta, Carta (L), Licitra 1, Pepe 4, Tommasi, Baldari 9, De Micheli, Giuliani 12. All. Fabrizio Licchelli

Arbitri: Giovanni Giorgianni e Giovanni Ciaccio

Set: 25-21; 25-14; 20-25; 25-23

Ultimi Articoli

Presto una “big bench” a Rovaglioso. La panchina enorme diventata virale grazie a Instagram

Palmi, l'iniziativa rientra nel progetto di valorizzazione dell'area promosso dalla corporazione Marinai della Varia insieme ad altre associazioni del territorio

Reggio, fermati 4 presunti scafisti con l’accusa di favoreggiamento aggravato dell’immigrazione clandestina

L'indagine è scattata dopo lo sbarco, avvenuto lo scorso 8 aprile, di 133 cittadini extracomunitari

Gioia, assolti alcuni sindacalisti coinvolti nella manifestazione al Porto del 2017

Il segretario confederale OrSA Calabria, Vincenzo Rogolino: «Auspico per il futuro maggiore dialogo e meno atti discriminatori da parte degli attori principali dell’area portuale»

Tutto pronto a Reggio per la finale nazionale dei Campionati Italiani di Astronomia

Il sindaco Falcomatà e il Consigliere Quartuccio: «Un grande onore ospitare un evento che dà lustro al nostro territorio. Evento importante per il brand Reggio, per un'idea di città che sia anche destinazione turistica per eventi culturali»

Palmese, pari esterno a Praia a Mare. Attesa per la sfida salvezza contro lo Scalea

Di Antonino Casadonte - Un ritorno dalla sosta di Pasqua “dolceamaro” per la Palmese...

Trionfo Omifer Palmi: guarda la gallery del match – FOTO e VIDEO

Gli scatti del trionfo della squadra di Palmi

Palmi, domani l’appuntamento con la finale di Supercoppa A3 di volley

La Omifer incontra Mantova. Appuntamento alle 17:00 al palasport "Surace"