HomeAltre NotizieSi prospetta il secondo Natale con i lavori in corso alle Cisterne

Si prospetta il secondo Natale con i lavori in corso alle Cisterne

Pubblicato il

GIOIA TAURO – La parola “crisi” si riconferma come la parola più usata anche nel 2014. Ed è lo stesso termine che continuano ad utilizzare i commercianti di Gioia Tauro che si impongono in tutti i modi di essere ottimisti in vista delle vacanze di Natale.

E sarebbe anche più semplice provarci se non fosse per quei lavori che da più di un anno contribuiscono al calo delle vendite in pieno centro, oltre che a denigrare l’estetica di una città come Gioia Tauro che certamente nell’ultimo periodo non brilla per cura e bellezza, impedendo il passaggio delle macchine e quindi di possibili clienti.

Si tratta dei lavori alle famose e storiche “Cisterne” nella centralissima via Roma, iniziati a novembre del 2013, pochi giorni prima delle festività natalizie.

“Anche allora abbiamo pensato che la chiusura della strada avrebbe influito negativamente sull’attività commerciale. – ha spiegato Ada Alessio, presidente Asscom –  Ci siamo rivolti al sindaco che ci ha chiarito che se i lavori non fossero iniziati subito, i relativi fondi sarebbero andati persi. E così, per il benessere della città, abbiamo accettato la situazione”.

In pratica, in vista di un futuro migliore per Gioia Tauro, i commercianti del centro hanno pensato bene di sopportare per qualche mese il disagio previsto, prospettando tempi migliori.

Ma i lavori che avrebbero dovuto concludersi il 3 novembre, anche quest’anno passeranno il Natale insieme alla cittadinanza, con tanto di cantiere, gru, e strada bloccata al traffico.

A darne conferma pure il capo cantiere, Pasquale Lomuto, che sebbene abbia dimostrato di comprendere la situazione ha parlato di mesi prima che i lavori si concludano.

“Il tetto è già finito. – ha detto – Ma c’è l’intonaco ancora da fare sia all’esterno che all’interno della struttura”.

Parole amare per i commercianti presenti, come Piero Rosace e Nino Fondacaro.

“Noi viviamo con i negozi, paghiamo affitti da capogiro e abbiamo registrato un calo delle vendite pari al 30 per cento almeno”, hanno detto.

Palpabile la rabbia e la paura negli occhi di chi come loro subisce una condizione che si aggiunge ad un momento economico non dei più floridi per Gioia Tauro.

Ultimi Articoli

Non solo Capitale del Libro: a Taurianova si lavora all’Infiorata 2024

Dal 20 al 23 giugno si svolgerà la sesta edizione della manifestazione che negli anni richiama sempre più visitatori. Il tema dell'anno è il fumetto

Intimidazione a Monsignor Nostro, la solidarietà del Gruppo Goel

«Certi dell'intervento fattivo delle forze dell'ordine»

La Polizia locale di Palmi in campo per il contrasto al gioco d’azzardo: sanzioni per 30mila euro

Dai controlli sono emerse diverse violazioni da parte dei gestori delle sale e dei distributori dei giochi

Il Rotary Club di Polistena promuove il convegno “Ambiente e cute”

Si è svolto a Polistena, nel Salone delle feste, un importante convegno su “Ambiente e...

Taurianova, in arrivo fondi Pnrr per aderire alla Piattaforma digitale nazionale

L’assessore Monteleone: «Maggiore sicurezza nel trattamento dei dati significa migliorare trasparenza nella gestione dei fondi e democrazia dei cittadini»

Nesci (Fdi) su accordo di coesione: «La Calabria viaggi spedita verso le riforme che la rendono competitiva»

L'eurodeputato di Fratelli d'Italia commenta la firma di questa mattina al porto di Gioia Tauro, alla presenza del presidente del Consiglio

Consegnata la Jeep Renegade messa in palio da Coop Master 3.0 con il concorso “Insegui i tuoi premi”

Grande entusiasmo per la vincita del premio finale del concorso organizzato dalla rete di supermercati COOP Master 3.0 della Calabria