HomeAltre NotiziePolistena, Tripodi: «no alla chiusura del reparto di Otorinolaringoiatria»

Polistena, Tripodi: «no alla chiusura del reparto di Otorinolaringoiatria»

Pubblicato il

Ospedale di Polistena

POLISTENA – Il sindaco, Michele Tripodi, interviene per fare il punto sull’ospedale di Polistena a seguito del documento aziendale dell’Asp 5, su cui si sta dibattendo in questi giorni. Dalla proposta di atto aziendale il Santa Maria degli Ungheresi ne esce potenziato. Ma, il primo cittadino ha voluto ribadire la centralità del nosocomio polistenese e chiedere alcuni chiarimenti.

A cominciare dal reparto di Otorinolaringoiatria. Nel decreto regionale, infatti, è prevista la soppressione dei posti letto, mentre nell’atto aziendale il reparto verrebbe mantenuto. È chiaro che Tripodi chieda a gran voce il mantenimento del reparto e ne scongiuri la chiusura.

Michele Tripodi, sindaco di Polistena
Michele Tripodi

Il sindaco ha poi detto di aver individuato i nuovi locali che ospiteranno i poliambulatori e il Suem 118, che attualmente hanno una sistemazione provvisoria e impropria, spostandoli in via Turati. Per quanto riguarda le nuove prospettive di sviluppo dell’ospedale, Tripodi auspica che lo stesso si accrediti nel tempo quale dipartimento di emergenza/urgenza.

«Infine chiediamo – si legge ancora – che all’atto aziendale si accompagni un programma di investimenti straordinario, per l’ammodernamento del nostro ospedale, l’ampliamento degli spazi esistenti di cui si dovrà far carico la Regione e l’Azienda sanitaria».

L’amministrazione comunale di Polistena, da parte sua, ha già messo in atto l’iter procedurale per la postazione della pista di atterraggio dell’elisoccorso che per l’Asp è a costo zero, e che prevede un investimento complessivo di 530 mila euro.

In un quadro del genere, la proposta di atto aziendale andrebbe a confermare il presidio come riferimento per la Piana e introdurrebbe nuove specificità come il reparto di neurologia, con un incremento complessivo di posti letto attuali.

Farebbero poi ingresso l’emodinamica, nell’ambito del reparto di cardiologia – Utic, l’oncologia, l’urologia e il nido neonatale. Questi si aggiungono a quelli già presenti, quali psichiatria, pronto soccorso, terapia intensiva, pediatria, ginecologia, ortopedia, chirurgia, radiologia, centro trasfusionale e laboratorio di analisi.

Angela Corica

Ultimi Articoli

Intimidazione a Monsignor Nostro, la solidarietà del Gruppo Goel

«Certi dell'intervento fattivo delle forze dell'ordine»

La Polizia locale di Palmi in campo per il contrasto al gioco d’azzardo: sanzioni per 30mila euro

Dai controlli sono emerse diverse violazioni da parte dei gestori delle sale e dei distributori dei giochi

Il Rotary Club di Polistena promuove il convegno “Ambiente e cute”

Si è svolto a Polistena, nel Salone delle feste, un importante convegno su “Ambiente e...

Intimidazione a Monsignor Attilio Nostro, bossolo di pistola in curia

Episodio denunciato dal presule segue gesti analoghi a parroci

Taurianova, in arrivo fondi Pnrr per aderire alla Piattaforma digitale nazionale

L’assessore Monteleone: «Maggiore sicurezza nel trattamento dei dati significa migliorare trasparenza nella gestione dei fondi e democrazia dei cittadini»

Nesci (Fdi) su accordo di coesione: «La Calabria viaggi spedita verso le riforme che la rendono competitiva»

L'eurodeputato di Fratelli d'Italia commenta la firma di questa mattina al porto di Gioia Tauro, alla presenza del presidente del Consiglio

Consegnata la Jeep Renegade messa in palio da Coop Master 3.0 con il concorso “Insegui i tuoi premi”

Grande entusiasmo per la vincita del premio finale del concorso organizzato dalla rete di supermercati COOP Master 3.0 della Calabria