HomeAltre NotiziePalmi, il sindaco in consiglio: saremo parte civile al processo per estorsione

Palmi, il sindaco in consiglio: saremo parte civile al processo per estorsione

Pubblicato il

La giunta comunale; in alto da sinistra il sindaco, il presidente del consiglio, il segretario generale

PALMI – Diventa l’interrogazione del consigliere Pdl Antonio Papalia, l’oggetto principale del consiglio comunale che aveva all’ordine del giorno l’approvazione del progetto definitivo di adeguamento del sistema fognario, l’istituzione dell’ufficio del Piano Pisl e l’approvazione della convenzione con la Iam.

L’interrogazione di Papalia, rivolta al sindaco, ha avuto ad oggetto la mancata costituzione a parte civile nel processo che vede coinvolto uno dei due presunti estorsori della ditta Clarà, impegnata nei lavori di adeguamento del quartiere Pille.

Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta la prima udienza dinanzi al gup del processo a carico di Gagliostro (la posizione di Papasergio dovrà essere vagliata dalla Dda di Reggio Calabria) e, mentre la ditta Claràha chiesto ed ottenuto l’ammissione a parte civile nel processo, il comune di Palmi non si è presentato.

“Ho chiesto al sindaco i motivi di questa decisione – ha detto Papalia – e mi ha risposto che si sarebbe accertato tramite gli uffici. Di fatti oggi abbiamo appreso che l’ufficio legale non è stato informato dalla Procura dell’udienza preliminare perché non ritenuto parte offesa all’esito dell’indagine. Mi ritengo quindi soddisfatto della risposta ottenuta e ritiro l’interrogazione”.

Pronta la replica del consigliere Ranuccio: “apprezzo la presa di posizione di Papalia perché, appresa la notizia dalla stampa, anche noi ci siamo chiesti come mai il comune non ha scelto la costituzione di parte civile al processo. Certo, è strano che a porre l’interrogazione sia un consigliere di maggioranza. La scorsa volta ci avete detto di studiare e di informarci bene, stavolta restituiamo a voi questo invito”.

Ha fatto seguito uno scambio piuttosto acceso di opinioni tra i consiglieri Pd ed il pidiellino Papalia, terminata grazie all’intervento del sindaco che ha preso la parola, preoccupandosi più di rivolgere accuse alla stampa locale che di rispondere all’interrogazione del suo consigliere.

“Mi rivolgo alla stampa – ha detto Barone – che così ha fatto disinformazione, dimostrando di non essere ben informata sui fatti. Bastava venire a chiedere i motivi per i quali l’ente non era parte civile al processo e tutto si sarebbe chiarito. Ad ogni modo, appreso che non è stata una volontà nostra non costituirci in giudizio, dico che alla prima udienza utile ci costituiremo”.

Ultimi Articoli

A Palmi il ricordo di Satnam Singh

La triste storia del bracciante morto a Latina per colpa del comportamento disumano del datore di lavoro ha suscitato indignazione e rabbia

«Signora, sua figlia ha causato un incidente, paghi 3mila euro». Anziana derubata a Rizziconi da un finto carabiniere

Deferita anche una donna campana; la vittima incastrata anche da un falso avvocato

Pallacanestro Palmi vince il Torneo Primavera Under 15M Fip

Un finale di stagione ricco di soddisfazioni per la Pallacanestro Palmi ASD, che dopo tanti anni torna alla vittoria in un torneo giovanile Fip.

Antonio Orso nella storia di Gioia Tauro

Il ricordo di Amalia Frascà, socia Adic

“Therun – Free Run 2024”: Il Mito Harley-Davidson arriva per la prima volta nella Locride

"Mettere passione in tutto ciò che si fa" è il motto di Harley-Davidson, il...

Un ponte tra l’amministrazione e il mondo dei ragazzi: nasce a Palmi la Consulta giovanile

L'assessore Celi: «Spazio importante; vogliamo avvicinare le generazioni dei più piccoli alla politica»

“Un’estate… Capitale”: presentato a Taurianova il cartellone con gli appuntamenti della stagione

Il programma unisce intrattenimento e letteratura. Tra gli ospiti: Luca Word, Eugenio Finardi, Fausto Leali, Arisa, Fiordaliso, Alessandro Preziosi, Tommaso Labate