HomePoliticaPalmi, approvato in giunta lo schema per i canoni all'ente

Palmi, approvato in giunta lo schema per i canoni all’ente

Pubblicato il

Barone, Papalia, Melara

PALMI – Fare cassa in un momento di difficoltà economica come quello che stiamo attraversando si può, e a breve anche Palmi potrà beneficiare dei vantaggi derivanti dal canone ricognitorio e non ricognitorio del patrimonio.

La giunta comunale ha infatti approvato una importante delibera attraverso la quale l’ente potrà incassare somme di denaro da utilizzare per la spesa corrente, e potrà farlo per effetto della legge 127 del 97, che consente agli enti di farsi corrispondere un canone per ogni porzione di suolo, sottosuolo e sovrasuolo “occupato” da aziende, privati e via dicendo.

«La giunta ha approvato proprio ieri una importante delibera, che adesso attende solo l’ok del consiglio comunale – ha detto Antonio Papalia, consigliere di maggioranza – In pratica grazie a questa legge, sarà possibile incassare somme di denaro da chi utilizza il suolo comunale, ma anche il sottosuolo o sovrasuolo, e così, ad esempio, l’Enel o la Telecom che fanno passare i cavi in aria o sotto terra, ma anche i tabaccai che sono in possesso di distributori automatici di sigarette, coloro che occupano i passi carrabili, dovranno pagare una quota al comune, stabilita da un tariffario».

La legge è applicata in pochissimi comuni d’Italia, appena 15 o pochi di più, e Palmi potrebbe a breve rientrare tra questi e godere dei benefici che ne derivano.

In giunta è stata anche fissata la data a partire dalla quale è possibile far partire il conteggio delle insolvenze per i cinque anni precedenti all’entrata in vigore, che è il primo gennaio 2013. Pertanto l’ente inizierà a riscuotere le quote che gli spettano a partire dal 2008.

«La quantificazione delle strutture verrà censita direttamente dai proprietari di queste o dalle aziende che occupano porzioni del nostro territorio comunale – ha detto Barone – Quanto alle tariffe, le applicheremo al massimo previsto dalla legge per le aziende ed al minimo per i privati».

 

Ultimi Articoli

Massiva attività di estorsione e assenza di denunce: così la ‘ndrangheta si è presa il territorio

Le parole del procuratore capo di Catanzaro Gratteri, e del Prefetto Messina descrivono una realtà drammatica che inquina fortemente l'economia

Cittanova, al Gentile in scena “Ditegli sempre di sì” di Eduardo De Filippo

In scena martedì 31 gennaio per la XIX Stagione Teatrale

Facoltà di Medicina a Reggio Calabria, riunito il tavolo istituzionale per l’avvio del percorso

Presenti i rappresentanti della Città Metropolitana, del Comune, della Camera di Commercio, dell'Ordine dei Medici e dell'Università Mediterranea.

Nei guai l’ex dirigente della Regione Pasquale Anastasi. L’accusa è di traffico illecito di influenze

Ai domiciliari anche un altro dirigente della Regione, Rodolfo Bova

Facoltà di Medicina a Reggio Calabria, riunito il tavolo istituzionale per l’avvio del percorso

Presenti i rappresentanti della Città Metropolitana, del Comune, della Camera di Commercio, dell'Ordine dei Medici e dell'Università Mediterranea.

Palmi, lavori alla Tonnara non ancora conclusi: Sorbilli e Palmisano (FI) interrogano il sindaco

I consiglieri FI hanno rivolto al sindaco Ranuccio un'interrogazione a risposta scritta sulla causa del protrarsi dei lavori

Sanità, il Garante regionale della Salute in visita a Palazzo San Giorgio

Versace e Palmenta: «Ascolto delle istanze della comunità sia in cima all'agenda politica regionale»