Oppido/sanità: denunciata la Squillacioti

0
480

 

Rosanna Squillacioti

OPPIDO MAMERTINA – È stata denunciata, in stato di libertà, il direttore generale dell’Azienda sanitaria di Reggio Calabria, Rosanna Squillacioti, di 61 anni, per inosservanza normativa concernente l’igiene e la sicurezza dei luoghi di degenza e lavoro. La notizia oggi è arrivata a seguito di una ispezione all’ospedale di Oppido Mamertina, da parte dei carabinieri del Nas di Reggio Calabria, in collaborazione con il Nucleo tutela ambiente e i militari della locale Stazione dei carabinieri.

Nel corso dell’attività di controllo è emerso che l’ospedale Maria Pia di Savoia, presentava carenze igienico-sanitarie e strutturali, oltre che tecnico impiantistiche tali da costituire potenziale pericolo per la sicurezza dei degenti e del personale sanitario dell’ospedale. Il sindaco della città, Bruno Barillaro, da parte sua, ha sollecitato nei giorni scorsi l’ispezione sanitaria.

La situazione era già allarmante dal 29 novembre scorso, data del primo sopralluogo. Tanto che il capo dipartimento ospedaliero, Annamaria Rosato, aveva imposto il veto ai ricoveri nella struttura.

Ed ecco che nel bel mezzo della polemica sulla sanità nella Piana, per il potenziamento di alcune strutture in vista della costruzione di un ospedale unico, questa rappresenta l’ulteriore dimostrazione di quanto lavoro ci sia da fare, per garantire sì i reparti e non tagliare i posti letto. Ma, nello stesso tempo, garantire sicurezza ai pazienti e a tutte le persone che hanno bisogno di assistenza sanitaria.

Ora il centro pianigiano attende di capire se e come si interverrà nella struttura ospedaliera e quanto tempo ci vorrà per adeguare i locali.

Angela Corica