HomeCronacaMelicucco: tentano di rapinare un distributore di benzina. Messi in fuga dal...

Melicucco: tentano di rapinare un distributore di benzina. Messi in fuga dal gestore.

Pubblicato il

MELICUCCO – Due giovani con il volto coperto hanno tentato di compiere una rapina ad un distributore di benzina ma sono stati costretti a darsela a gambe levate, dopo la reazione del proprietario dell’impianto, che per difendersi ha spruzzato loro della benzina addosso.

L’episodio è accaduto a Melicucco.

Il proprietario del distributore di benzina, un giovane di 30 anni, stava lavorando quando i due banditi, col volto coperto da passamontagna, si sono avvicinati urlandogli di consenare loro l’incasso della giornata.

Il gestore però non ci ha pensato su due volte, ha sganciato la pompa della benzina e l’ha spruzzata addosso ai due ragazzi, mettendoli in fuga.

Sull’episodio sono in corso accertamenti dei Carabinieri.

Viviana Minasi

Ultimi Articoli

Controlli anti “furbetti” del contatore: 9 denunce nella Piana di Gioia Tauro

Oltre ai privati, denunciato anche un imprenditore agricolo di San Giorgio Morgeto

Carcere di Palmi, al via un percorso di sostegno alla genitorialità per i detenuti

L'iniziativa è organizzata dalla Camera Minorile "Malala" di Palmi

Ossama Benkhalqui: da Gioia Tauro a X Factor, il viaggio di un giovane talento

Ex giocatore della squadra di calcio della città, oggi sogna di diventare un cantante di successo. Intervista al 19enne marocchino che si ispira aò rapper napoletano Geolier

Rosarno, oggi l’inaugurazione di “Villa Santelli” sorta su un bene confiscato

L'immobile è appartenuto alla famiglia Cacciola; UniReggio l'ha trasformato in un polo di servizi per la comunità

Blitz dei carabinieri alla Tonnara di Palmi: sequestrati 15 chili di pesce avariato pronto per essere venduto

Elevate sanzioni per più di seimila euro a carico degli ambulanti

Non erano intervenuti in un incidente mortale: sospesi due vigili urbani a Taurianova

I due sarebbero effettivamente passati sul luogo dell'incidente senza attivare la macchina dei soccorsi